Delitto in libreria




Recensione di Simona Vallasciani


Autore: Mariel Sandrolini


Editore: Golem edizioni

Genere: Giallo

Pagine: 251

Anno di Pubblicazione: 2018

 

 

 

 


 

Il nuovissimo giallo edito da Golem edizioni, “Delitto in Libreria” di Mariel Sandrolini, ci riporta a Bologna nel bel mezzo dell’indagine del Commissario di Polizia Mario Marra.

Tutto inizia con una nota scrittrice americana, Tessa Mackenzie, trasferitasi in Italia dopo una brutta vicenda famigliare. Famosa, oltre che per i suoi intriganti gialli, anche per il coraggioso impegno per ripulire la zona storica da delinquenti e spacciatori, è vittima inizialmente di una brutta aggressione e dopo qualche giorno viene brutalmente uccisa nella libreria in cui era stato presentato il suo ultimo libro. Colta sulla scena del delitto e subito accusata, è proprio Clelia, la novella moglie del Commissario Marra.

Estromesso dall’indagine ma determinato a scagionarla, Marra dovrà tenere d’occhio la pista che proviene dal passato della scrittrice e anche continuare ad indagare sull’oscura “Confraternita”, responsabile del rapimento del giovane Michele Ricci, mistero che si infittisce sempre di più quando una delle persone coinvolte viene improvvisamente uccisa.

Il giallo presenta senza dubbio delle buone caratteristiche: piacevole nella lettura e scorrevole al punto giusto, appare da subito strettamente legato ai libri precedenti, assolutamente necessari per comprendere la storia a pieno soprattutto per quanto riguarda la misteriosa “Confraternita”, organizzazione di stampo massonico che coinvolge nomi noti della Bologna benestante contro cui Mario Marra ha deciso di lottare strenuamente .

Ben delineato anche l’altro delitto che si affianca all’indagine principale e che coinvolge il Commissario personalmente, anche se forse un po’ meno originale ed intrigante.

I personaggi sono tutti interessanti, a partire dal protagonista fino ai suo collaboratori più stretti come il giovane e determinato Ispettore Greghi; manca però un po’ di descrizione fisica senza la quale il lettore non può avere un’ idea precisa su età, aspetto fisico, ect.

Un giallo piacevole, impreziosito dalle bellissime e affascinanti ambientazioni ricche di arte e storia.

 

 

Mariel Sandrolini


Mariel Sandrolini, bolognese, … Sono una scrittrice… e faccio mio il motto: creativi anche nella “TERZA ETA “Con l’arrivo della pensione, ci si trova “liberi” dal lavoro.

 

Acquista su Amazon.it: