Il sogno della crisalide




Recensione di Priscilla D’Angelo


Autore: Vanessa Montfort

Traduzione: Enrica Budetta

Editore: Feltrinelli

Genere: Narrativa

Pagine: 576

Anno di pubblicazione: 2020

 

 

 

 

 

Sinossi. Durante un volo intercontinentale tra New York e Madrid, due donne si conoscono. Sono sedute una accanto all’altra e sono entrambe a un punto di svolta, tradite da quella che credevano fosse la propria ragione di vita. Patricia è una ex giornalista in crisi, Greta invece non vedeva un tramonto da quattordici anni. Ha vissuto in un convento, isolata da tutto, finché è successo qualcosa che l’ha costretta ad andarsene, e ora si scopre fragile e impreparata davanti a tanta libertà. Racchiuse nel bozzolo protettivo dell’aereo che scivola silenzioso sopra l’oceano, le due donne si raccontano: le passioni, le sfide, la spinta alla ribellione, la sofferenza e la fatica di ricostruirsi. E poi la difficoltà di essere donna, figlia, madre, amante, amica, di conciliare lavoro e vita privata, obblighi e pulsioni. Ha inizio così un processo di cambiamento che le aiuterà a rimettere a fuoco ciò che davvero vogliono e a spiccare il volo. Perché anche la crisalide, per trasformarsi in farfalla, deve prima sognare le sue ali.

 

Recensione

Quali sono le caratteristiche di una giornalista come Patricia?

Avere la capacità intuitiva e la prontezza nell’abboccare storie con un amo.

La storia di Greta, sua casuale compagna di viaggio, è unica; metaforicamente parlando, la si può paragonare ad una crisalide, la quale possiede la magica capacità di trasformarsi in ciò che vuole essere, ossia una farfalla libera di volare, che si ribellerà al suo stato di inattività per coronare il suo desiderio. Greta, infatti, non ha mai visto un tramonto perché facente parte di una severa congregazione religiosa, e dopo essere stata ingiustamente espulsa dall’ordine ha deciso di intraprendere una vita da persona “normale” in Spagna. Tutto ciò che vede, tocca e sente sono cose a lei sconosciute.

Prova così una profonda complicità e ammirazione per Patricia e inizia a collaborare con lei per pubblicare la sua storia-specchio.

Diametralmente opposte, una bianca una india, una separata dal lavoro l’altra divorziata da Dio, sono accomunate dalla voglia di ribellarsi alla loro vita inappagante e per far ciò hanno bisogno l’una dell’altra.

Come sostiene Patricia
Io ho vissuto troppo tempo attaccata alla terra. Staccata dallo spirito. E adesso sento di dovergli fare spazio, perché la Patricia razionale aveva fatto di me uno strumento. Greta, al contrario, ha vissuto troppo tempo senza toccare terra, in un mondo irreale, dai contorni astratti, fatto di idee. Adesso la fame l’ha costretta ad atterrare nel mondo fisico. Forse, incontrarci comporta l’equilibrio per entrambe.”.

Di fronte a questo pensiero mi sento di porre una riflessione:

stiamo utilizzando le nostre energie per cercare di riordinare il mondo esterno oppure per riordinarci dentro?

Da quanto non leggiamo il nostro corpo e la nostra mente, dandone la giusta rilevanza?

Siamo sopraffatti dalle richieste pressanti della società del malessere da non accorgersi che stiamo rimandando la propria vita.

Quello che Patricia e Greta fanno si chiama rivoluzione: vogliono che i casi propri di mobbing, di bullismo, di ingiustizia vengano messi alla luce. Percorreranno un viaggio che le porterà ad esplorare in primis loro stesse e a compiere scelte dettate dal desiderio.

Anche noi lettori veniamo catapultati nella loro battaglia e ne usciamo vincenti.

L’autrice Vanessa Montford è capace di infondere riflessioni circa la nostra spiritualità, il nostro scopo sulla terra, il nostro senso di giustizia, e lo fa con uno stile leggero, schietto, trasparente.

Il sogno della crisalide è un racconto imperdibile rivolto a tutti noi esseri indipendenti e lottatori!

 


 

 

 

Vanessa Montfort


Vanessa Montfort (Barcellona, 1975) è scrittrice e drammaturga. Dopo una laurea in Scienze dell’informazione, ha pubblicato tre romanzi e diretto varie opere teatrali che spaziano dalla commedia al dramma, al musical e al genere fantastico. Dal 2015 dirige la Compañía Teatral Hijos de Mary Shelley, a Madrid. Per Feltrinelli ha pubblicato Donne che comprano fiori (2017). 

 

Acquista su Amazon.it: