Serie tv imperdibile: The Hauting of Bly Manor




 

The Haunting è una serie televisiva antologica statunitense di genere paranormale creata e diretta da Mike Flanagan. Ogni stagione è ispirata a un differente romanzo o racconto horror. La prima stagione, The Haunting of Hill House è tratta dall’omonimo romanzo di Shirley Jackson, mentre The Hauting of Bly Manor è tratto quest’ultimo è tratto da Il giro di vite di Henry James ed altri racconti.

Trattasi di 9 episodi della durata di 40-70 minuti ca.

 

 

 

Prima stagione: Hill House

La serie racconta la storia di un gruppo di fratelli che, da bambini, hanno trascorso un’estate in quella che in seguito sarebbe diventata la casa infestata più famosa del paese. Ora adulti e costretti a stare di nuovo insieme di fronte alla tragedia, la famiglia deve finalmente affrontare i fantasmi del loro passato, alcuni dei quali sono ancora in agguato nelle loro menti, mentre altri potrebbero nascondersi nell’ombra.

Seconda stagione: Bly Manor

Una governante è assunta dal ricco zio di due orfanelli affinché possa prendersi cura di loro. L’uomo non vuole avere nulla a che fare con i nipoti, di cui ha ottenuto la custodia, così la governante viene spedita al Bly Manor, una villa di campagna situata nell’Essex, dove dovrà fare da balia ai piccoli Flora e Miles. La donna tuttavia inizia a vedere un uomo e una donna misteriosi aggirarsi intorno alla casa, ma nessun altro si accorge della loro presenza.

Terza stagione: Midnight Mass

Una comunità di persone che vive in un’isola vive alcune esperienze sovrannaturali dopo l’arrivo di un sacerdote

L’unica stagione uscita per ora è la prima, quella di Hill House nel 2019. La seconda è in arrivo e la terza in produzione.

 

Trama

California settentrionale, 2007. Una donna di mezza età partecipa alla cena di prova di un matrimonio e, incitata dagli altri ospiti, inizia a raccontare una storia di fantasmi che ha coinvolto una sua conoscente. Londra, Inghilterra, 1987. La giovane insegnante americana Dannielle “Dani” Clayton viene assunta da Lord Henry Wingrave per fare da istitutrice ai due nipoti, residenti a Bly Manor, la tenuta di famiglia, nell’Essex. Dani viene accompagnata al maniero da Owen (cuoco della casa tornato da Parigi per prendersi cura della madre malata) e una volta arrivata conosce la governante Hannah Grose, la giardiniera Jamie e i bambini a cui dovrà fare da istitutrice: Miles e Flora, orfani ormai da due anni dopo che i genitori sono periti in un incidente in India. Entrambi i bambini (rispettivamente di dieci e otto anni) si dimostrano entusiasti e accolgono calorosamente Dani, ma Miles si comporta sin da subito in modo strano e Flora chiede a Dani di non lasciare la sua stanza durante la notte per non essere vista dalla “Signora del Lago”. Dani, pensando che Flora abbia semplicemente una grande fantasia, ignora l’avvertimento. Flora inoltre lascia in giro dei talismani, per “proteggere” gli abitanti della casa. Il giorno dopo, Dani scopre da Hannah la storia di Rebecca Jessel, l’istitutrice che si era presa cura di Miles e Flora prima di lei: la giovane si era innamorata di Peter Quint, che lavorava per Lord Wingrave. L’uomo, dopo averla illusa, prosciugò un conto del suo capo e fuggì e Rebecca, disperata, si suicidò nello stagno della proprietà (il suo cadavere venne trovato da Flora). Una sera, mentre riordina le bambole di Flora, Dani viene rinchiusa nella cabina-armadio da lei e Miles. La ragazza si fa prendere dal panico e vede attraverso lo specchio uno spettro che sembra perseguitarla. Dani viene liberata qualche ora dopo da Flora e Miles, che sembrano preoccupati.

 

Personaggi e interpreti

Victoria Pedretti: Danielle

Kate Siegel: Viola Willoughby

Oliver Jackson-Cohen: Peter Quint

Henry Thomas: Henry Wingrave

Rahul Kohli: Owen Sharma

Amelia Eve: Jamie

Tahirah Sharif: Rebecca Jessel

T’Nia Miller, Hanna Grose

Amelia Bea Smith: Flora Wingrave

Benjamin Evan Ainsworth: Miles Wingrave

Alesandra Essoe: Charlotte Wingrave

 

 

Recensione

Mike Flanagan torna in testa alla classifica delle serie più viste su Netflix con The Haunting of Bly Manor. Dopo il successo di The Haunting of Hill House, si entra in una nuova casa stregata con un altro horror in stile anni ottanta.

Anche se aprono questa nuova serie tv attori che abbiamo già avuto modo di conoscere nella prima stagione, come Carla Cugino, questa volta nei panni di una signora a cui ad una festa viene chiesto di raccontare di una storia di fantasmi, è tutta un’altra storia. Ritroviamo anche Oliver Jackson Cohen e Victoria Pedretti, quest’ultima sta avendo un notevole successo come attrice. Infatti, oltre ad Hill House ha avuto una parte di rilievo anche nella seconda stagione diYou”.

Victoria è Danielle, una giovane ragazza in fuga dal suo passato che trova un posto di lavoro come educatrice presso la bellissima casa storica isolata dal mondo a Bly. Dovrà prendersi cura di due bambini rimasti orfani da poco che a causa del trauma subito, si comportano in modo strano. Non sarà sola, sarà aiutata dalla governate della casa Hannah Grose, dalla giardiniera Jamie e dal cuoco Owen.

E’ più thriller che horror ed è particolare! Inizia come serie tv più incentrata sui traumi e problemi psicologici che ne derivano, o così sembra!

Ammetto che mi è piaciuto più il capitolo di Hill House, in quanto quest’ultimo lo ho trovato eccessivamente incentrato sulla storia di Dani, personaggio un po’ troppo “vittima innocente” con la lacrima sempre stampata sul viso in stile Brooke Logan! Forse con il buon intento di depistare, qualche storia iniziava ad essere noiosa.

Però, tutto sommato anche la valutazione di The Haunting of Bly Manor è buona!

Lo consiglio nonostante la critica di cui sopra! Sono poche le serie perfette o “perfettamente splendide” come direbbe Flora!

Vale la pena seguirla per la storia, per la svolta che gli hanno dato, per l’incubo senza uscita che viene creato, per l’interpretazione dei bambini soprattutto di Amelia Bea Smith (alias Flora Wingrave), l’ambientazione e la tensione continua che tiene sospesi tra incubo e fantasmi pronti ad uccidere!

Sarà che ho un debole per le case vecchie, le case stregate in genere, per le storie delle persone che vi abitarono una volta, per le piccole cose inspiegabili come tracce lasciate ripetutamente tipo Fantasma di Canterville, ma non posso davvero dirvi di più! Rovinerei l’atmosfera!

Bene, ora è arrivato il momento di andare a scoprire una nuova casa stregata!

Accomodatevi nella villa di Bly e buona visione!

​​​​​

A cura di di Giulia Manna