Serie TV imperdibile: Chiamatemi Anna




A cura di Giulia Manna


Chiamatemi Anna (Anne, intitolato Anne with an “E” su Netflix) è una serie televisiva canadese basata sul romanzo “Anna dai capelli rossi” di Lucy Maud Montgomery, adattato da Moira Walley-Beckett. Viene trasmessa dal 19 marzo 2017 su CBC Television in Canada e su Netflix internazionalmente dal 12 maggio 2017.

 

 

 

Trama

La serie parla delle avventure della giovane Anna, che, dopo aver passato l’infanzia in orfanotrofio, viene mandata per errore a vivere con gli anziani fratelli Marilla e Matthew Cuthbert. Dopo un’iniziale diffidenza nei confronti di Anna, i due fratelli cominceranno a conoscerla meglio, e la bambina cambierà per sempre le loro vite.

Genere: Romanza Narrativa

Tre stagioni. La prima di 7 episodi e le altre di 10.

 

 

Prima stagione

La prima stagione è ambientata tra l’estate del 1896 e l’inverno a cavallo tra il 1896 e il 1897.

Marilla e Matthew Cuthbert sono due anziani fratelli. Nessuno dei due si è mai sposato, quindi entrambi vivono assieme in una fattoria chiamata “Green Gables” ad Avonlea, cittadina rurale dell’Isola di Prince Edward in Canada. Matthew sta invecchiando e soffre di problemi al cuore e, dal momento che non hanno prole, i fratelli decidono di adottare un ragazzo per avere un aiuto nel faticoso lavoro dei campi.

Per un disguido, dall’orfanotrofio della Nuova Scozia, al posto del ragazzo arriva Anna, fuori di sé dalla gioia di aver trovato finalmente una casa e una famiglia. Matthew, uomo taciturno e introverso, ma di animo sensibile, rimane subito conquistato da questa strana bambina, che durante il tragitto in calesse dalla stazione ferroviaria a casa, lo sommerge di parole dando nomi evocativi e romantici ai luoghi che attraversavano. Marilla invece, molto più pragmatica ed altera, reputando che una bambina fosse assolutamente inutile per ciò che si erano prefissati, decide di rimandare Anna all’orfanotrofio. La bambina però racconterà la sua triste storia, e lentamente conquisterà anche il cuore della fredda Marilla, che alla fine incredibilmente, deciderà di tenere la bambina.

 

Seconda stagione

La seconda stagione è ambientata nella primavera e nell’estate del 1897.

Mentre Gilbert viaggia per mare insieme al suo nuovo amico Sebastian “Bash”, vittima di razzismo per il solo fatto di essere nero, a Green Gables tutto sembra andare per il meglio, dato che Matthew si è ripreso e i pensionanti aiutano a svolgere le faccende di casa. Uno di loro, Nathaniel, è un geologo, e sostiene di aver trovato l’oro sotto il suolo di Avonlea, e mette su un’assemblea cittadina per discuterne con l’intera città, dicendo che il prezzo per le analisi del terreno è di 150 sterline. Anna, stupefatta dall’oro, scrive a Gilbert per avvertirlo della scoperta scientifica. Nel frattempo a scuola, il maestro Philips è intenzionato a sposare una studentessa, Prissy, che ha raggiunto l’età del matrimonio e che è innamorata del maestro, e Cole, un ragazzo all’apparenza strano e solitario, si scopre essere un artista molto talentuoso. In realtà, tutta la faccenda dell’oro è una truffa architettata dai pensionati, che però litigano, dato che uno di loro si è affezionato ad Anna e a Green Gables, e si tradiscono a vicenda.

Terza e ultima stagione

Negli ultimi dieci episodi, la protagonista, ormai adolescente, va in cerca delle sue origini per iniziare un nuovo capitolo della sua vita. Anna compie 16 anni e desidera scoprire di più sui suoi veri genitori, rischiando però di mettere in pericolo il suo rapporto con Matthew e Marilla.

 

 

PERSONAGGI ED INTERPRETI:

Principali

Anne Shirley Cuthbert (stagioni 1-3), interpretata da Amybeth McNulty, doppiata da Sara Labidi ed Emanuela Ionica (1×06-1×07).

Rimasta orfana quando era ancora piccola, viene adottata per errore da Matthew e Marilla Cuthbert, che in realtà volevano un ragazzo. Prima di ciò era passata da famiglia in famiglia, lavorando sempre come sguattera, ed era stata rinchiusa in orfanotrofio dove subì atti di violenza e bullismo dalle altre ragazze e dalle istitutrici. Possiede un’ottima immaginazione e una scorrente parlantina, risultando però anche indiscreta. Viene spesso presa in giro per i suoi capelli rossi, che lei inizialmente odia ma imparerà ad amare. È la migliore amica di Diana Barry, stringe una solida amicizia con Cole Mackenzie e sviluppa sentimenti amorosi verso Gilbert Blythe.

Marilla Cuthbert (stagioni 1-3), interpretata da Geraldine James, doppiata da Barbara Castracane.

Sorella maggiore di Matthew, non si è mai sposata e vive nella casa di famiglia con suo fratello e Anna. Inizialmente restia all’idea di tenere Anna, si affezionerà poi alla ragazza, che tramuterà il suo carattere rigido e severo con il tempo.

Matthew Cuthbert (stagioni 1-3), interpretato da R.H. Thomson, doppiato da Gino La Monica.

Fratello minore di Marilla, non si è mai sposato, come la sorella. Lui, al contrario di Marilla, é sempre stato d’accordo a tenere Anna, infatti si é affezionato a lei al primo incontro. Si rivela infatti essere molto dolce e comprensivo, anche se all’apparenza può sembrare burbero perché molto silenzioso.

Diana Barry (stagioni 1-3), interpretata da Dalila Bela, doppiata da Lucrezia Marricchi.

Figlia del signore e la signora Barry, famiglia molto benestante, diventa da subito la migliore amica di Anna. Ha una sorella, Minnie May, e una zia, Josephine Barry. Ha un carattere molto dolce e gentile, ed è sempre comprensiva fino a risultare accondiscendente, o verso le mirabolanti avventure di Anna o verso le pressioni sociali imposte dalla famiglia. Suona molto bene il pianoforte e parla fluentemente il francese.

Gilbert Blythe (stagioni 1-3), interpretato da Lucas Jade Zumann, doppiato da Federico Campaiola.

Compagno di scuola di Anna con cui dal primo incontro instaura competizione, anche per via della eccellenza di entrambi raggiunta nelle diverse materie. Infatti è un ragazzo molto intelligente, determinato e lavoratore, per questo ambito dalla maggior parte delle ragazze. Rivela infine un animo molto sensibile e una mente molto aperta che gli permetteranno di diventare amico di Anna, e forse anche qualcosa di più. Dopo la morte del padre, parte in nave e compie un giro per le isole americane dove conoscerà Sebastian, che diventerà per lui la sua nuova famiglia.

Jerry Baynard (stagioni 1-3), interpretato da Aymeric Jett Montaz, doppiato da Tito Marteddu.

Di origine francese, viene assunto da Matthew e Marilla come lavoratore. Di origine contadina, diventerà amico di Anna tanto che lei gli insegnerà a scrivere e a leggere.

Rachel Lynde (stagioni 1-3), interpretata da Corinne Koslo, doppiata da Anna Rita Pasanisi.

È la migliore amica di Marilla da quando andavano a scuola. È una signora molto pettegola e indiscreta, dagli ideali inizialmente molto antiquati che inizieranno a cambiare dopo la conoscenza di Anna.

Sebastian “Bash” Lacroix (stagioni 2-3), interpretato da Dalmar Abuzeid, doppiato da Daniele Raffaeli.

È originario di Trinidad, e incontra Gilbert su una nave dove entrambi lavoravano. Deciderà poi di trasferirsi ad Avonlea con il ragazzo, la sua amata Mary e la sua primogenita Delphine, dove tuttavia incontrerà opposizione da parte della popolazione per via della sua etnia afroamericana.

Cole Mackenzie (stagioni 2-3), interpretato da Cory Grüter-Andrew, doppiato da Matteo Liofredi.

Compagno di classe di Anna e Diana, ama disegnare e passare il suo tempo con le ragazze, subendo molte angherie da parte dei ragazzi. Accompagnerà Anna e Diana a Charlottetown da zia Josephine dove deciderà di rimanere siccome trova un ambiente veramente comprensivo nei suoi confronti, scoprendo di condividere con l’anziana donna la stessa omosessualità.

Ricorrenti

Josephine Barry (stagioni 1-3)’ interpretata da Deborah Grover, doppiata da Graziella Polesinanti.

È l’anziana e ricca zia di Diana, e abita a Charlottetown. Prima conviveva con la sua amica Ghertrude con cui, si viene poi a scoprire, condivideva una relazione. Dopo la morte di quest’ultima, da cui non si è mai del tutto ripresa, vive da sola finché non decide di accogliere Cole.

Ruby Gillis (stagioni 1-3), interpretata da Kyla Matthews, doppiata da Lucrezia Roma.

Compagna di classe nonché grande amica di Diana e Anna, è molto romantica e ingenua e ha una cotta per Gilbert Blythe.

Teddy Phillips (stagioni 1-2), interpretato da Stephen Tracey, doppiato da Francesco Venditti.

È il primo professore di Anna, ed ha una relazione segreta con Prissy Andrews, a cui chiederà la mano venendo poi respinto decide di lasciare Avonlea. Non ha buoni rapporti con i suoi studenti, soprattutto non sopporta Cole, forse per via della propria omosessualità repressa.

 

 

RECENSIONE

Una delle mie serie televisive preferite. Tratto dal Romanzo di  Lucy Maud Montgomery intitolato “Anna dai capelli rossi” che lessi da bambina oltre ad essere cresciuta con l’omonimo cartone animato.

Questa serie televisiva è favolosa! Curata dalla A alla Z. Iniziamo con la sigla, “Ahead by a century” dei The Tragically Hip che vi impedirà di cliccare sul tasto “salta intro”. Le scenografie, vestiti, pettinature, modi, atmosfere, attori e soprattutto i testi sono davvero selezionati con molta attenzione.

In questa serie, si evidenzia il fascino dimenticato delle piccole cose e di tanti principi che la mia generazione ha esaltato ed ora, forse, dimenticato.

Anna è una forza della natura! Porterà scompiglio ad Avonlea e la cambierà per sempre! Ce ne fossero di Anna e di Amybeth McNulty, perfetta per questo ruolo! Qualcuno la odierà o farà qualche faccia alla Matthew Cuthbert, interpretato da  uno strepitoso R.H. Thomson che nonostante la sua pazienza infinita, ogni tanto lascia trapelare che è difficile seguire la ragazza e la sua straordinaria immaginazione!

I fratelli Cuthbert ed il loro amore infinito vi ruberanno il cuore, come anche gli amici di Anna. I bambini all’inizio non accolgono bene la nuova arrivata. Del resto, sono lo specchio degli adulti induriti dalla vita e poco propensi ai cambiamenti. Ma Anna saprà conquistarli e trasmetterà anche allo spettatore il legame unico creato con Gilbert, Jerry, Diana, Cole e tutti gli altri compagni. Sarà bello vederli crescere e per noi, vivere le loro avventure.

Questa serie la consiglio agli amanti della lettura, alle famiglie, agli adolescenti, ai nostalgici degli anni 70-80 e non solo. Direi che è adatta proprio a tutti! Si concentra molto su valori che secondo me, dovremmo rispolverare. Vi avverto, questa serie strapperà sorrisi e lacrime! Del resto è riuscita a strapparle a Marilla e alla Signora Lynde! Non so se mi spiego!

Il popolo di Netflix ha amato molto questa serie ed in tanti hanno lasciato le loro lamentele, perché è una serie finita. Attenzione, le critiche non sono al finale che è meraviglioso e lascia quella sensazione nostalgica di un qualcosa terminato troppo presto! Molti utenti hanno chiesto a gran voce, con vere e proprie campagne on-line di approfondire la vicenda rimasta in sospeso di una delle amiche di Anna.

Effettivamente, si potrebbe benissimo ed io sono tra quelle che ci sperano.

Chissà se Netflix la prenderà in considerazione!