Redazione Thrillernord


Recensioni, nuove uscite e approfondimenti di thriller nordici, internazionali, italiani e narrativa. Interviste agli autori e tante sorprese per gli amici lettori!


UFFICIO STAMPA

Per comunicazioni, proposte, richieste di collaborazione, è possibile contattare la redazione scrivendo a: thrillernord@gmail.com
Sarai contattato da Fiorella Carta.


STAFF

1) Responsabile delle relazioni esterne: Fiorella Carta, Giusy Ranzini

E-mail : thrillernord@gmail.com

2) Webmaster: Federico Luigi Alfeo

E-mail : al-fede@hotmail.it

3) Web content manager: Giusy Ranzini

E-mail : giuseranzi@gmail.com

4) Coordinatori delle attività di redazione: Fiorella Carta, Giusy Ranzini, Sabrina De Bastiani

E-mail : thrillernord@gmail.com

5) Responsabile Sezione  “Nuove Penne”: Fiorella Carta

E-mail : thrillernord@gmail.com

5) Responsabile Sezione  “Saggistica”: Fiorella Carta

E-mail : thrillernord@gmail.com

 


Rubriche

Audiolibri

A cura del team thrillernord

Focus sul giallo giapponese

A cura di Salvatore Argiolas

Il giallo classico

A cura di Cristina Bruno

Interviste

A cura di Sabrina De Bastiani, Claudia Cocuzza, Sara Zanferrari

Nuove Penne (scrittori emergenti)

A cura di Fiorella Carta

Real Stories

A cura di Kate Ducci (autrice)

Serie TV imperdibili

A cura di Giulia Manna

Tra le pagine di un film

A cura di Fiorella Carta

Viaggio nella letteratura con la psicologia

A cura di Ilaria Bagnati ( psicologa)



COLLABORATORI ( recensori):

 

Alessio Balzaretti
Mi chiamo Alessio Balzaretti, ho quarantatre anni e vivo a Milano, il mio percorso nel mondo letterario è cominciato tardi, lo ammetto, sono un convertito. Da soggetto disinteressato e annoiato solo al pensiero di dover leggere anche solo il bugiardino di una scatola di medicinali, sono passato dall’altra parte della barricata, folgorato da un romanzo di Stephen King letto per caso. Nella mia vita, quasi come conseguenza fisica, mi sono trovato oltre che a leggere molto anche a scrivere. Ho assaporato il piacere dello scrittore che vede pubblicato un suo lavoro, senza perdere il gusto di leggere e cibarsi delle esperienze degli altri autori. Quando penso di dover recensire un testo, non lo giudico come potrebbe fare un professore che da il voto a scuola, ma lo analizzo per capire fino in fondo cos’è il risultato di un romanzo, fino a cercare di cogliere lo stato d’animo di chi lo ha scritto. I miei generi preferiti sono: giallo, thriller e noir, con qualche puntata sul fantasy.

 

Anna Sonatore 
Ciao!!! Mi chiamo Anna, 30 anni tondi  tondi! Vivo in provincia di Salerno. Amo la lettura ed ogni genere  ma difficilmente mi sentirete parlare di romanzi rosa! I thriller sono il pane quotidiano. Tra i miei scrittori preferiti italiani c’è Donato Carrisi, con  “il suggeritore” mi ha reso sua lettrice fedele.  Di passioni ne ho, infatti, la mia anima non si nutre solo di lettura ma anche di musica (rock e tutte le sue sfumature,dalle più dolci alle più dure ed oscure)  e di arte in generale. Ossessionata dalla vita e dalle opere di Amedeo Modigliani o da Poeti maledetti come Baudelaire. Inizio a collaborare con ThrillerNord piena di entusiasmo, felice di far parte di un gruppo così affiatato! Non mi resta altro che augurarvi buona lettura!

 

Antonella Bagorda
Mi chiamo Antonella Bagorda, sono nata l’ultimo giorno del 1987 a Fasano e ho vissuto fino alla maggiore età a Cisternino, un ridente paesello della Puglia meridionale. A diciott’anni sono scappata a Roma e ho frequentato la Libera Accademia dello Spettacolo, dove mi sono specializzata in regia e sceneggiatura. Dopo il diploma accademico ho formato una compagnia teatrale e ho iniziato a scrivere testi inediti, a riadattare grandi classici, a curare regie e interpretare personaggi, alternando attività teatrale e doppiaggio. Ho continuato a farlo finché cause di forza maggiore mi hanno costretta al ritorno al paesello, dove ho continuato con la scrittura dedicandomi però alla stesura di romanzi.  Oltre a collaborare con Thrillernord, sono correttrice di bozze freelance e faccio parte degli Autori Solidali, un collettivo di scrittori che pubblica antologie di racconti per beneficenza.

 

Antonella Saia
Salve! Mi chiamo Maria Antonella Saia, o più semplicemente Antonella. Anzi, Anto per gli amici. Ho 46 Anni e una passione smodata per libri, scrittura creativa, teatro e cinema. Ah sì anche musica e sport. quest’ultimo praticato a mesi alterni. Ma le prime due sono state sempre presenti nella mia vita. anzi sono cresciute con me. I primi libri, Le Fiabe di Andersen, mi sono stati regalati da mio padre, comprati durante una trasferta di lavoro. Ed è stato sempre lui a regalarmi la mia prima macchina da scrivere.  Da quel momento in poi i libri e la passione che nutro per loro non mi hanno mai più abbandonato permettendomi di vivere infinite avventure. In teatro si dice che chi vive attivamente quest’arte, sia da attore che da spettatore, non vive solo una vita ma infinite. Lo stesso dicasi per i libri, che in più ti permettono di stravolgere la tua vita portandoti a vivere in luoghi inimmaginabili. Al pari della lettura amo scrivere e inventare storie. Questa passione mi ha fatto capire cosa volevo fare da grande: la giornalista. E così 12 anni fa ho preso il tesserino di pubblicista e dopo tanta, tantissima gavetta è nato Icoloridellacultura.com, se volete seguirmi, dove parlo di cultura del panorama culturale a 360°. Ecco, questa sono io, in breve.

 

Antony Brigida
Sono Anthony, ho 31 anni e vivo a Milano. Sono diplomato come operatore dell’impresa turistica. Ho iniziato a leggere per passatempo, iniziando con Zafon, per poi buttarmi a capofitto nel genere gialli e thriller, con Cooper. Incontrando l’amore letterario definitivo con Winslow e il genere Noir. Amo leggere perché ti porta a vivere storie nuove ogni volta che ne inizi uno, perchè sfogliare e sentire quel profumo di libro è una delle cose più appaganti che possa esserci. In tutto questo faccio anche il responsabile per una grossa catena di negozi di animali. Adoro il cinema e il calcio. Spero tanto di trasmettervi anche solo un pizzico della passione che provo nell’avere in mano un libro. Seguimi: instagram.com/let.sreadtogether

 

Antonio Modola
Classe ’88, pugliese di origine ma vivo e lavoro a Milano da diversi anni ormai. Milano è la mia città di adozione dopo aver vissuto 5 anni a Bologna dove mi sono laureato nel 2013 e dove ho frequentato diverse scuole di scrittura. Adoro gialli, thriller, noir ma la mia predilezione sono i mystery ambientati nella Londra Vittoriana. Mi piacciono le storie di cui riesco a sentire l’odore, i suoni, dove riesco a sentire il freddo, il caldo o l’ansia dei protagonisti. Il primo romanzo che mi ha colpito al cuore e che poi è rimasto il mio preferito di sempre è “Il ritratto di Dorian Gray”. La mia passione per la lettura è sfociata in una pagina Instragram che si chiama Libri Nascosti. In questo momento lavoro nel reparto di comunicazione di un’azienda farmaceutica.

 

Barbara Aversa Pacifico
Mi sono avvicinata alla lettura che ero una bambina, in prima elementare ho chiesto come regalo di compleanno che mi venisse regalato un libro. Sono approdata giovanissima a “Piccole donne” del quale mi sono innamorata, finché durante le scuole medie un’amica dei miei genitori mi lasciò, poiché la sua borsa era piena e non lo poteva più portare con sé, un libro di Agatha Christie. Non dimenticherò mai quel colpo di fulmine, fu il mio primo grande amore, si chiamava “è troppo facile“ ed ancora lo ritengo uno dei gialli più validi che la Christie abbia mai scritto. Da allora ho iniziato il mio percorso per le strade del thriller fino ad approdare ai gialli nordici con Asa Larsson e Camilla Lackberg, senza mai abbandonare i classici. Nel frattempo ho sempre scritto sin da giovanissima, ed a 16 anni ho scritto il mio primo racconto per una raccolta dedicata ai giovani autori. Ho vinto il premio metropolitano di Roma “Subway” arrivando prima nella mia città con “Diario di una ragazza“. Insegno in un liceo scientifico romano e sono abilitata in filosofia, psicologia e sul sostegno. Amo insegnare, creare dei gruppi di lettura con i miei studenti, scrivere e leggere. Ritengo che per una realtà a volte complessa l’incantesimo della lettura e la magia della scrittura siano la migliore delle cure. Se volete saperne di più, potete seguirmi qui: instagram.com/missparklingbooks

 

Bruno Balloni
Sono nato a La Spezia il ventidue maggio del 1967 da padre commerciante e madre infermiera, dopo essermi diplomato all’Istituto Tecnico Commerciale ho tentato la strada universitaria iscrivendomi a Economia e Commercio ma dopo cinque esami, brillantemente superati mi sono reso conto che la voglia di studiare latitava. Mi sono quindi arruolato nel 1989 nel Corpo della Guardia di Finanza, come finanziere, arrivando al momento del congedo al grado di Luogotenente. Nella carriera militare ho svolto sempre compiti di Polizia Giudiziaria, dapprima a Milano nel Gruppo Operativo Antidroga ed infine in Sicilia. A causa di un problema cardiaco nel 2015 sono stato posto in aspettativa e quindi riformato. Da quel momento ho dedicato il mio tempo libero alla scrittura. La mia produzione ha riguardato finora noir/polizieschi. A data odierna ho pubblicato due romanzi: “Il cuore nero della Sicilia” Algra Editore e “Innocent” con Leucotea. A marzo 2022 uscirà il mio terso romanzo “La mattanza degli ingenui” sempre con Algra Editore.

 

Chiara Forlani
Sono Chiara, divoratrice di libri fin da piccola, tanto che ho trascorso tutta la vita a dieta… Sono nata e risiedo nella pianura ferrarese, tra il Po e i campi coltivati a perdita d’occhio. Amo le tradizioni della mia terra, le onoro e le rispetto da sempre. Ho trascorso la vita sospesa tra la apssione per l’arte e quella per la letteratura. Inguaribile sperimentatrice, ho aperto un laboratorio di restauro, creato terracotte artistiche e, ormai matura, ho deciso di iniziare a scrivere romanzi e non mi sono più fermata. Ma per scrivere bene bisogna leggere tanto, e per questo spazio tra i generi più vari, anche se i miei preferiti sono i gialli e i romanzi storici. Nelle mie recensioni cercherò di essere obiettiva e di valorizzare il talento di chi ha scritto e ha messo la propria anima tra le pagine dei suoi scritti. Per finire, vi dico due cose importanti: la prima è che vivo in campagna con un marito e due cagnolini salvati dal canile che sono la mia gioia, la seconda è che faccio l’insegnante. Ma non sono un’insegnante normale: faccio scuola dentro l’ospedale della mia città, ai bambini ammalati ai quali ogni giorno porto libri e giocattoli… insieme al mio immancabile sorriso! Può bastare, secondo voi? Il mio sito: https://www.chiaraforlani.it/

 

Cinzia Passaro
Mi chiamo Cinzia Passaro, da un po’ ho superato gli anta e conservo ancora la curiosità di un adolescente. Ho la maturità classica e frequentato giurisprudenza senza mai laurearmi, forse per non aver avuto il coraggio di iscrivermi a architettura, mia grande passione, oltre a quelle di viaggiare, leggere e scrivere. Ho un solo marito, 2 figli e 3 cani che mal sopportano di essere trascurati quando, quasi in stato di trance, mi immergo nel mio mondo, prigioniera dei miei personaggi. Scrivo, l’ho sempre fatto. Nella vita mi dedico ad attività che mi entusiasmano, in ambiti molto diversi tra loro. Una vita frenetica dove la scrittura ha un ruolo quasi terapeutico. Abbandonarmi al flusso creativo mi permette di vivere infinite altre vite.

 

Claudia Cocuzza
Ciao, sono Claudia Cocuzza, ho 38 anni e ho deciso che dirò la mia età finché non avrò raggiunto i 40, dopo di che chi vorrà farsi i fatti miei dovrà contare quanti anni ci sono dal 1982 all’anno corrente. Sono siciliana, sono mamma di due bambine di 5 e 10 anni, sono farmacista, ho un marito e un cane pastore maremmano. A parte l’essere siciliana tutti i giorni al 100%, cerco di ripartire nel corso della giornata tutte le mie identità coesistenti in percentuali più o meno equilibrate, ma non ci riesco sempre: cosìa volte sono più mamma, altre più farmacista e certe volte mi capita pure di essere moglie. Ho imparato però a ritagliarmi del tempo per me e per le mie passioni: la lettura e la scrittura. Sono appassionata di gialli da quando ho imparato a leggere; il primo romanzo di cui ho memoria è Dieci piccoli indiani di Agatha Christie, avrò avuto 9 o 10 anni (credo che sia un po’ tardi per fare notare a mia madre che forse non era una lettura adatta alla mia età) e da quel momento non ho più smesso. Tra gli italiani adoro Faletti e Carrisi, ma nutro una passione smodata per i nordici, Stieg Larsson e Camilla Lackberg in cima. Ogni tanto sento il bisogno di leggere anche altro, giusto per dire che pure io ho una cultura generale, quindi non disdegno gli altri generi narrativi, nessuno. Certo, il “troppo” sdolcinato rischia di mandarmi in crisi iperglicemica, ma sono di fibra robusta e resisto a ogni tipo di sollecitazione…letteraria. Sono fiera di aver trasmesso a mia figlia maggiore la passione per la lettura e la scrittura e, se volete, potete seguirci sulla nostra pagina FacebookPS: la secondogenita non è persa, al momento è semplicemente non ancora scolarizzata. A questo punto, scusate ma torno a leggere. Buona lettura anche a voi!

 

Costantino Giordano
Ciao, mi chiamo Costantino, ho 27 anni, nella vita sono un Biologo Molecolare. Ho iniziato a leggere libri all’età di 10 anni ( collane per bambini ) e da quel momento non ho saputo più fare a meno dei libri e della loro capacità di farmi proiettare in un mondo tutto mio dove, posso dar sfogo alla mia immaginazione e alla mia creatività. I libri, sono soprattutto questo per me, amici, che ti permettono di evadere dalla routine quotidiana, dai soliti impegni, regalandoti quei rari momenti di tranquillità e serenità che, il ritmo frenetico della vita non sempre ti permette di avere. Divoro libri su libri e spesso preferisco un bel libro serale ad un film. I miei autori preferiti sono Roberto Costantini, Ken Follet, Gleen Cooper, James Patterson e Don Winslow. Amo i Thriller e il genere “Noir” ma, spesso, leggo anche altri generi. Oltre alla lettura sono un appassionato di Musica (colleziono Vinili) che, accompagna sempre le mie amate sessioni di lettura. Musica e libri, il mix perfetto per rendermi felice.

 

Cristina Bruno
Mi chiamo Cristina Bruno e vivo e lavoro a Venezia come consulente informatica occupandomi di Web e comunicazione. Ho realizzato alcuni saggi interattivi su CD-Rom editi da Giunti Multimedia e per molti anni ho scritto articoli su riviste italiane di computer. Nel 2013 La ponga Edizioni ha pubblicato il mio primo romanzo, “L’anello d’oro”. Dal 2015 faccio parte del comitato di lettura delle Edizioni Panesi. Inutile dire che mi piace leggere…Il mio sito: https://www.cristinabruno.it/

 

Denise Antonietti
Denise Antonietti, classe ’94, divora libri da quando ha imparato a leggere. Appassionata di avventure in tutte le loro forme e declinazioni, talvolta ha anche l’ardire di scriverne qualcuna sua. Per rendere la propria vita più interessante si è trasferita da Feltre (BL), dove è nata, a Napoli, dove abita felicemente da 8 anni suscitando l’incredulità di tutti quelli che la incontrano per la prima volta. Per ora è riuscita a far tollerare la propria passione per le storie al marito e al figlio, ma non sa ancora quanto riusciranno a resistere.

 

Davide Piras 
Salve. Mi chiamo Davide Piras e sono nato nel 1981 a Oristano, ma risiedo da sempre a Terralba, una ridente cittadina di undicimila anime situata in Sardegna. Dopo il diploma da tecnico geometra ho lavorato nel campo dell’edilizia proseguendo in parallelo gli studi umanistici in Lettere Moderne. Negli anni ho collaborato col quotidiano de L’Unione Sarda scrivendo di cronaca e cultura. I libri hanno fatto parte della mia vita fin dai primissimi anni e così, nel 2016, ho coronato il mio sogno di aprire un caffè letterario che ho chiamato Libreria Caffetteria Dorian Gray. Oltre a essere un libraio indipendente attento ai titoli da inserire negli scaffali della mia libreria, sono un lettore famelico e nutro una forte passione per la scrittura. Nel 2012 sono stato finalista al Premio Letterario CartaBianca con il racconto“Sogno infinito”, pubblicato nell’antologia “Il clavicembalo ben temperato”, Taphrosedizioni (2013). Nel 2012 ho pubblicato per 0111 edizioni Varese il romanzo storico “Petali di Piombo”. Nel 2016 è uscito per Giulio Perrone editore il mio romanzo “Terra Bianca”, terna finalista al Premio Internazionale di letteratura Città di Como. Nel 2018 ho contribuito con dei racconti al libro “Storie per un anno in cento parole” curato da Vincenza Alfano, L’Erudita editore. Nel 2019 col romanzo inedito “Gigi Riva – Rombo di tuono” mi sono classificato al secondo posto nel Premio Letterario Lìcanias riservato agli autori sardi. Nel 2020 lo stesso romanzo è stato pubblicato da Condaghes editore. Nel 2021 alcuni capitoli dell’opera hanno ispirato parte dello spettacolo teatrale “Amici Fragili”, scritto dal regista Marco Caronna e da Federico Buffa, il più importante storytreller sportivo italiano. Nel 2020 ho anche collaboratoalla realizzazione di “Cagliari 1970, Tracce oltre la leggenda”, graphic novel che celebra i 100 anni del Cagliari calcio e l’anniversario dei 50 anni dallo scudetto, Catartica Edizioni. Con un soggetto inedito dal titolo “Mater Laguna”, nel 2020 sono stato tra i vincitori di un bando indetto da Sardegna Film Commission, Clapbox e Regione Sardegna per la produzione di una sceneggiatura cinematografica legata al paesaggio. Da allora faccio parte di un collettivo di sceneggiatori sardi coordinati dalla Sardegna Film Commission. Nel 2021 alcuni miei racconti sono usciti per “L’Erudita” nella raccolta “Mare in cento parole”. Nel 2021, il romanzo inedito “Mater Laguna”, tratto dal precedente soggetto cinematografico, si è aggiudicato il Premio della Critica al “Premio letterario il Borgo Italiano – edizione di Lanzo Torinese. Dal 2011 a oggi ho partecipato a vari corsi di scrittura creativa, costruzione dei personaggi, editing, lavoro redazionale e sceneggiatura, tra i più importanti quelli curati dallo sceneggiatore di fumetti Bepi Vigna, dalla casa editrice Minimum Fax, dall’agenzia letteraria Kalama, dallo scrittore ed editor Michele Vaccari, dai registi Andrea Magnani e Laura Luchetti, dagli sceneggiatori Filippo Gravino e Salvatore De Mola. Quando leggo ascolto, quando scrivo parlo.

 

Fiorella Carta
Ciao, mi chiamo Fiorella e vengo da Buddusò, un piccolo paesino dell’entroterra sardo. Leggo libri senza figure dall’età di 7 anni, quando mia zia mi regalò I ragazzo della Via Pal di Molnar. Da lì l’amore per la lettura è cresciuto a dismisura. Ho scoperto King e Agatha Christie subito dopo e in adolescenza i grandi classici. Leggo di tutto, anche se i thriller sono la mia dose di adrenalina preferita.

 

Francesca Marchesani
Mi chiamo Francesca e sono nata nel 1991. Vivo a Bologna da sempre e nel tempo libero leggo, scrivo, leggo ancora e faccio la cameriera. Ho sempre considerato i libri molto più che oggetti, ma compagni di viaggio. Quando la realtà attorno è scomoda e le pagine sono l’unico posto in cui rifugiarsi. Le mie recensioni sono nude e crude, schiette e di pancia. Così come sono io. Sono cresciuta fin dai dodici anni a pane e Stephen King ma adoro anche Jeffery Deaver, Erica Jong, i bei mattoni tipo Shantaram e Via col vento. Come con il cibo, mangio di tutto e cerco di leggere un po’ di tutto per sentirmi sempre più ricca.

 

Francesca Mogavero
Sono nata nel 1986 a Torino, dove abito e lavoro. Laureata in Filologia e Letterature dell’Antichità, dopo anni di collaborazioni ho dato vita alla casa editrice indipendente Buendia Books (https://www.buendiabooks.it/) e vivo con un piede per terra, il naso nei libri, l’orecchio incollato alla radio e le mani sulla tastiera del pc o affondate nel folto manto delle mie gatte Midori e Bia. Quando non leggo, scrivo, correggo o impagino, provo ricette nuove e tradizionali, mi abbuffo di film, fumetti, serie tv, miti e leggende, bevo caffè e progetto viaggi reali e fantastici. Ho pubblicato racconti horror, comedy e chick-lit in diverse antologie e blog. Sono una lettrice onnivora e sempre affamata, libro (“bo”) è stata una delle mie prime parole. Sono entusiasta di far parte della squadra di ThrillerNord e di cimentarmi in questa avventura!

 

François Morlupi
Salve, sono François Morlupi, italo-francese, nato nel 1983 a Roma, dove vivo e lavoro. Prima di essere uno scrittore, sono un lettore, appassionato di gialli e di noir. Fin da bambino, adoravo leggere e credo che anche oggi, uno dei più grandi piaceri, nella mia quotidianità, sia quello di tornare a casa sapendo che c’è un libro ad aspettarmi sul comodino! Il mio romanzo d’esordio Formule Mortali, edito da Croce Edizioni nell’aprile 2018, ha vinto sei premi letterari nazionali. Nel luglio 2020, esce il mio secondo romanzo, Il Colbacco di Sofia, un noir ambientato tra la Bulgaria e Roma. Pubblicato sempre dall’editore Croce, si è subito posizionato, assieme a Formule Mortali, per mesi, nella top 10 dei noir più venduti su Amazon.
Nel 2021 esce il mio primo romanzo per il grande pubblico, edito con Salani Editore :“Come delfini tra pescecani, un’indagine per i Cinque di Monteverde”, che rimane per più di un mese tra i 20 libri più venduti in Italia e si aggiudica, nel dicembre 2021, il Premio Scerbanenco dei lettori. A marzo 2022 è uscita, sempre per Salani Editore, una nuova inchiesta per i Cinque: “Nel nero degli abissi”. Dal 2018 sono recensore per il blog e dal 2020 faccio parte della giuria nella sezione giallo del Premio Letterario di Grottammare e dal 2021 del Giorgione Prunola.

 

Gabriele Loddo
Mi chiamo Gabriele Loddo, ho 51 anni e sono nato e cresciuto a Cagliari. Attualmente risiedo a Selargius, uno dei comuni che si trova nella sua vasta periferia. Sono laureato in Scienze Biologiche e occupato professionalmente nel settore farmaceutico. Mi piace viaggiare, osservare i particolari, ascoltare gli altri più che parlare. Spesso ho la testa che plana leggera fra le nuvole, anche quando dovrei concentrarmi sul lavoro o nei discorsi impegnativi con cui, mia moglie e le altre persone, tentano di irretirmi. Lo zodiaco ritiene dipenda dal fatto che appartengo al segno dei Pesci, dal canto mio penso di essere un inguaribile sognatore ma approfitto dell’opportunità offertami dalle stelle per incolparle e giustificare le mie assenze. Leggere mi permette di fantasticare senza impegnarmi in prima persona, scrivere mi da l’illusione di poter rendere produttive le tante elucubrazioni che la pervadono.

 

Giulia Manna
Mi chiamo Giulia, ho 37 anni, laureata in Giurisprudenza e lavoro in banca. Vivo nel pesarese, ma in passato per varie ragioni ho cambiato spesso casa, abitando a Novara, Rimini, Verona, Vicenza, Merano e Bolzano. Le mie passioni più grandi sono i viaggi, passeggiate, cinema e lettura. Quest’ultima per me è relax allo stato puro. E’ un rifugio dalla quotidianità. Con un piccolo sforzo ti permettere di essere in un altro posto, tempo ed in un’altra vita ad affrontare altri problemi. Come disse il grande Umberto Eco: “Chi non legge, a 70 anni avrà vissuto una sola vita: la propria! Chi legge avrà vissuto 5000 anni: c’era quando Caino uccise Abele, quando Renzo sposò Lucia, quando Leopardi ammirava l’infinito… perché la lettura è una immortalità all’indietro. Il mio nemico più grande, invece, è il tempo. Non mi lascia mai fare tutto quel che vorrei.

 

Giuliana Pollastro
Ciao a tutti mi chiamo Giuliana. Classe 1988, sono nata e vivo a Napoli; la mia passione per i libri si è scatenata all’età di 11 anni. In quel periodo battevo i piedi per avere un cellulare ed i miei invece, mi regalarono un libro( Harry Potter e la pietra filosofale) li ringrazio ancora oggi per la lungimiranza. Da li, per Harry prima e per tutti i libri poi, è stato subito amore. Leggo libri di qualsiasi genere, prediligendo narrativa e thriller (nostrani ed internazionali). Mi immedesimo nei personaggi e nelle loro storie e quando un libro finisce, sono sempre un po’ triste perché è come se avessi “perso” un amico. Mi piace sottolineare (rigorosamente a matita) le frasi che mi colpiscono particolarmente e la prima cosa che guardo quando vado a casa di qualcuno è la sua libreria. Cicerone diceva “stanza senza libri è come un corpo senz’anima”.

 

Ilaria Bagnati
Sono Ilaria, ho 27 anni ed abito nella splendida Urbino. Sono laureata in Psicologia Clinica e sto studiando per l’esame di stato mentre aspetto la nascita del mio primo bimbo. Ho imparato a leggere all’asilo perché volevo conoscere il mondo, da allora leggere mi ha sempre stregata, immergermi nella lettura di un buon libro mi ha sempre rapita e mi ha permesso di distrarmi e fantasticare. Forse per il mio amore verso la psicologia mi sono sempre interessate le storie di serial killer, gialli e misteri tanto che i thriller e in particolare i thriller psicologici sono diventati il genere letterario che prediligo. La mia scrittrice preferita è Patricia Cornwell; ho adorato la trilogia di Stieg Larsson che mi ha portata nel mondo dei thriller nordici e mi ha permesso di conoscere autori come Jo Nesbø e Lars Kepler. BLOG: https://www.ilariaticonsigliaunlibro.it/

 

Kate Ducci (Radix)
Mi chiamo Kate, attualmente vivo in Toscana ma ho viaggiato tantissimo, soprattutto negli Stati Uniti, dove ormai mi sento come a casa e torno ogni volta che posso. Quando non sono in grado di farlo fisicamente, faccio un salto oltreoceano con la fantasia grazie a un buon libro. Lettrice accanita di thriller e fan numero uno di Stephen King, divoro un libro ogni cinque giorni e adoro condividere recensioni e impressioni sui romanzi che mi appassionano. Sono autrice a mia volta di romanzi thriller e ho all’attivo tre romanzi, una raccolta di racconti e un quarto romanzo che sto finendo di scrivere.

 

Katia Montanari
Mi chiamo Katia, ho 40 anni, sono emiliana e da quando a 9 anni ho letto “Il giardino segreto” (Burnett) non ho più smesso di “divorare” libri. Mi piacciono il mistero e la suspense, i thriller in generale e quelli psicologici in particolare. Tra gli autori italiani prediligo Carrisi, Costantini e G. Pasini mentre tra gli autori stranieri Hutchison, Mosby, Paris e Lindell. Leggere la sera mi rilassa e mi rigenera dallo stress della giornata. Non riesco proprio a dormire senza aver letto almeno qualche capitolo.

 

Laura Bambini
Ciao a tutti, mi chiamo Laura e sono classe ’95. Sono pontina, precisamente di quel luogo ameno che è Sabaudia, e amo la mia terra quanto me stessa. Sono una multipotenziale: laureata in Giurisprudenza, ragioniera, appassionata di Storia, mitologia greca, astrologia e chissà domani cos’altro. Il mio superpotere consiste nel riuscire a farmi spaparanzare ai piedi qualsiasi animale domestico incontri, con relativa incredulità da parte dei padroni. Da qualche anno, funziona anche con i pennuti, dalle cinciarelle che non scappano più quando mi vedono, tanto sanno che gli lascio le briciole, alle rondini che hanno nidificato sul terrazzo e di cui mi sento un po’ mamma ogni volta che c’è la schiusa delle uova, ai piccioni che puntualmente recupero da qualche parte e che, strano ma vero, son puliti e ben educati. Ho sempre letto/scritto sin da bambina, il mio romanzo preferito è Jane Eyre e nulla in dieci anni l’ha spodestato. Amo la narrativa storica e contemporanea e mi coccolo con la letteratura siciliana e francese. I miei scrittori del cuore sono Calvino, la Miller, De Silva e la Nanetti. Se vi va (e volete foto/video della Riviera d’Ulisse), potete seguirmi su Libri di mare e Buona lettura!”

 

Laura Salvadori
Ciao a tutti, io sono Laura Salvadori e sono toscana. Abito sul mare e sono amante della natura in tutti i suoi fenomeni. Ho fatto studi scientifici (laurea in scienze economiche e bancarie; impiego in banca da oltre 20 anni) e il mio lavoro, a detta di tutti, non richiede creatività e immaginazione (ma sappiate che io ne metto un po’ dell’una e dell’altra qua e là, quando posso). Da sempre sono attratta dalla letteratura. Leggo da quando ho potuto farlo, saccheggiando le biblioteche di tutte le scuole che ho frequentato, sin dalle elementari. In tenera età ho divorato i classici per ragazzi; i miei preferiti sono stati “Le avventure di Pinocchio” e “Piccole donne”. Da allora non ho più smesso di leggere, passando agli scrittori del nostro dopoguerra (Cassola, Pratolini, Silone..) ai classici russi e alla amatissima letteratura inglese dell’ottocento. Solo da pochi anni ho iniziato ad appassionarmi alla letteratura noir del nord europa, principalmente perché adoro i paesi nordici. Prima di un viaggio sono costantemente andata alla ricerca di qualche voce autorevole che potessi mettermi in sintonia con il paesaggio che sarei andata a vivere. Ed ecco che mi sono appassionata a Nesbo, Holt, Marsons, Larsson e Lackberg. Diciamo tuttavia che leggo di tutto. Basta leggere. Ogni libro è capace di darti qualcosa. Ogni storia ha la pretesa di essere letta e può introdurti in mondi che non sapevi potessero esistere. Sta a noi accogliere il libro nella nostra testa e nel nostro cuore, ricreando, rielaborando laddove la trama lascia uno spiraglio. Leggere è come viaggiare lungo un itinerario che costruisci con la tua immaginazione. Un libro parla una lingua diversa ad ogni lettore ed è sempre disposto a cambiare nella mente di ognuno. Senza pretendere niente in cambio, senza offendersi, senza alzare la voce. Ecco perché leggo. Spero di trasmettere anche a voi questa passione, che vi farà viaggiare ovunque vogliate.

 

Loredana Cescutti
Ciao a tutti, mi chiamo Loredana e sono friulana, faccio l’educatrice e lavoro principalmente con bambini. Leggere mi piace da sempre, nel tempo però ho attraversato varie fasi rispetto agli argomenti: sono passata da Cuore e Piccole Donne alle letture un po’ più impegnate della scuola superiore come Anna Karenina o testi che affrontavano problemi sociali, vi è stata la fase dei romanzi d’amore ma l’unica cosa che nel tempo non è mai passata, che anzi si è rafforzata è la passione per le indagini, i misteri e i delitti!!! Dapprima con Agatha Christie che ancora mi piace moltissimo e che sto con calma rileggendo, per poi avvicinarmi a Connelly che è il mio mito oltre a tanti altri autori italiani e non e nel tempo la passione per gli omicidi, la psicologia degli assassini e tutto ciò che ruota attorno mi hanno letteralmente rapita. Negli ultimi mesi mi sono anche avvicinata agli scrittori nordici ed è stata una piacevole sorpresa. In pratica adesso leggo solo gialli e thriller, alcuni dall’atmosfera più leggera e altri più pesanti ma il mistero non deve mancare mai perché leggere mi dà la possibilità di evadere da tutto.

 

Loredana Gasparri
Loredana Gasparri, lettrice accanita da quando ho memoria, e onnivora: accumulo libri su libri in ogni settore (forse tralascio solo quelli tecnici) e corro contro il tempo per leggerli. Ho anche aperto un blog 6 anni fa, Del Furore Di Avere Libri, proprio per cercare di guarire dalla mia mania di accumulo. Fallendo. Mi curo come posso leggendo sempre più libri…e ultimamente, sempre più thriller.

Blog: https://www.delfurorediaverlibri.it/

 

Marcella Labianca
Sono Marcella Labianca, classe 1975 , vivo a Bari, la mia città , dove organizzo eventi e mi occupo di comunicazione. Collaboro con una storica radio locale dove ho condotto varie trasmissioni ; adesso sono in redazione e conduco il giornale radio locale tre giorni a settimana avendo intrapreso il percorso per conseguire il tesserino di pubblicista – giornalista. Mi potete ascoltare il martedì alle ore 10, il mercoledì alle ore 18 ed il giovedì alle ore 21 su http://radioplayer.eu/ascolta/canale100/ Amo i libri ed il profumo della carta, passione inculcatami fin da bambina da mia nonna. Appassionata di animali e natura non rinuncio alla beneficenza e salvo libri per salvare cani ( o gatti, conigli, volatili e chi ne ha più ne metta): mi donano libri di tutti i tipi, vecchi e nuovi, sani e non, affinché ne faccia aiuto per un canile bisognoso della mia città. Ho una pagina che uso un po’ come mi pare… scrivo, pubblico, consiglio, recensisco, vado e vengo. Come un gatto, libero.

 

Marina Morassut
Sono l’unica Marina – Marylou– e l’unica friulana del Gruppo. Tanti interessi e curiosità, due passioni sopra le altre: Libri & Scrapbooking. Per quanto concerne la lettura: leggo quasi tutto. Quest’anno ho voluto implementare gli autori italiani, per godermi le parole senza intermediazioni di traduzioni. E vorrei ampliare anche il settore gialli e thrillers. Mi piace leggere ma anche raccontare, parlare e scrivere dei libri che leggo. Vorrei creare un Gruppo di Lettura nella mia città, per parlare un po’ di più di ciò che leggo, ma anche per fare appassionare altre persone ai libri. La notte mi vede protagonista, per necessità e perché con il buio, il silenzio e la quiete mi pare si apra un mondo più confacente alle mie passioni. libroperamico.blogspot.it

 

Marina Toniolo
Ciao a tutti! Mi chiamo Marina e ho 45 anni, vivo nella provincia di Treviso e di professione sono impiegata. La mia passione per la lettura è precoce complice l’enorme libreria della casa dei miei genitori. Ho spaziato in tutti i campi della letteratura, fuorché il mondo poetico che poco comprendo. Quando poi sono andata a vivere da sola, ho accumulato libri a iosa e alla fine mi sono convertita pure all’e-reader che trovo comodissimo e intrigante. Negli ultimi anni ho letto moltissimi thriller nordici per poi ampliare il campo, sempre con soddisfazione.
Leggo per puro piacere, con un occhio puntato al figlio di 9 anni, l’occhio supplementare puntato ai cani e l’occhio a richiesta sulla casa.
Mi trovi qui: https://ilprologomarina.blogspot.com/

 

Michela Bellini
Ciao sono Michela, poetessa e scrittrice milanese e ho appena pubblicato un giallo psicologico, “Il passato dietro l’angolo” – F.lli Frilli Editori, ambientato a Milano. Scrivo da anni e leggere è la mia passione da sempre. Amo la narrativa e la poesia. Laureata in lingue, ne parlo quattro. Ho pubblicato varie raccolte di poesie, partecipato a Festival e esposto una mostra di foto (un’altra mia passione) e poesieintitolata “Frammenti”. Nel 2020 ho scritto un diario del primo lockdown “Diario ai tempi del Corona (cronaca semiseria di un incubo)”, pubblicato sul mio blog e poi su Amazon. Nel 2021 ho pubblicato, oltre al romanzo giallo, il racconto “Una storia che non fa notizia” nell’antologia “Odio e amore in noir” – F.lli Frilli Editori e la poesia “Coronavirus” nell’antologia “La Poesia nei giorni della Paura” – Rayuela Edizioni. Il mio nick è micpoet. Mi trovate su Instagram, Facebook e Linkedin e sul mio blog: michelabellini.wordpress.com

 

Nunzia Esposito 
Nunzia è nata da qualche parte tra le alpi e il tacco dello stivale, da una famiglia di non lettori. Divora libri dall’età di 8 anni, da quando per caso ne ricevette uno in regalo. Da allora, a parte il triste periodo universitario che la vedeva costretta a ingurgitare suo malgrado volumi di dizione, linguistica e parlare teutonico alle pareti della sua stanza, non si è mai più fermata. Consumatrice incallita di thè e tisane, ama lo sport, il cioccolato fondente, la comicità di Woody Allen e dei fratelli Marx. Se un libro riesce a strapparti da una realtà che non ti fa impazzire allora è quello giusto per te.

 

Paola Iannelli 
Benvenuti nella mia presentazione: nella vita reale sono una docente di lingua e letteratura spagnola, per passione, e non solo, sono una scrittrice, nonché una studiosa di letteratura italiana. Tra pochi mesi discuterò la mia tesi di dottorato all’università di Salamanca, sul noir partenopeo post moderno. Ricostruire un percorso di studi dopo tanti anni mi ha concesso un’altra possibilità, fortificando il desiderio di esprimermi attraverso un lungo e laborioso processo rivolto alla scrittura. La mia sfera emozionale ha subito un’accelerazione improvvisa, ancorando un flusso di energia positiva alfuturo. L’amore incondizionato per la letteratura è nato in tenera età, grazie a mille autori ho potuto viaggiare in terre lontane, assaporare piatti sconosciuti e vivere amori impossibili. Rinchiusa nel globo della solitudine ho ripreso in mano le redini della mia vita e ho deciso di tornare a ripropormi. Grazie alla fiducia di esperti del settore mi sono cimentata nella stesura del noir d’esordio, con il quale ho raccolto già numerosi pareri favorevoli. Da buona napoletana vivo sospesa tra il sentimento di amore e di disagio che sprigionano i vicoli della mia città, immersa in un quotidiano di non facile interpretazione, ma che racchiude intorno a sé l’essenza di Napoli. La forza magmatica, che da secoli ne forma il fluido magnetico, è alla radice della personalità di un popolo che ti ama e ti uccide. Seguendo queste sensazioni ambivalenti ho nutrito la voglia di raccontarla, attraverso il mio occhio, che da sempre la scruta con profondo rispetto. Leggere è il segreto legame con l’altro, ti fa entrare nei meandri di una mente e ti conduce amabilmente, o con ferocia, verso lidi segreti. L’intreccio tra le storie d’amore, quelle di avventura, o le trame nere sono i principali cardini su cui gli autori sviluppano il loro dire. Così ho imparato a recensire le opere, cercando tra le righe le anime di ognuno di loro.
Mi trovi qui: https://paolaiannelli.it/

 

Patrizia Argenziano
Sono Patrizia, quando ero piccola avevo un unico desiderio: lavorare in una biblioteca per perdermi nei libri e divorare pagine su pagine. Il sogno, purtroppo, non si è realizzato anzi, ho intrapreso una strada decisamente diversa ma la passione per la lettura mi ha sempre accompagnata e mi accompagna tuttora. Il libro del cuore Piccole donne, il primo libro “da grandi” Il giorno della civetta (ma quando l’ho letto non avevo ancora compiuto dieci anni !!!), il libro che vorrei leggere: lista interminabile… Peccato solo che il tempo non sia mai abbastanza, ma quando ritaglio uno spazio tutto per me mi sento sempre come Bastian ne “La storia infinita”.

Mi trovi qui: instagram.com/patrizia.arge

 

Patrizia Vigiani
Mi  chiamo Patrizia Vigiani e nella vita reale esercito la professione di traduttrice e interprete a Monaco di Baviera, dove ho ormai passato quasi la metà della mia vita, sebbene Firenze sia la mia città natale e Pisa quella in cui mi sono laureata. Questa biografia ha fatto di me un’europeista convinta e mi ha regalato una forma mentis che io chiamo “esperienza soglia”: la capacità di stare in bilico fra più culture, percependone la relatività e le linee di demarcazione, ma anche i denominatori che sono comuni a tutti gli esseri umani. Lettrice compulsiva, con un occhio particolarmente attento a ciò che succede oltre le frontiere (che non reputo tali) mi occupo da alcuni anni di divulgazione editoriale, letteratura e scrittura creativa. Il mio genere preferito è il giallo/thriller/noir, che apprezzo in particolare quando riesce a scavare nelle pieghe dell’animo umano e della società. Mi trovate sul mio blog, che a dispetto del nome è in italiano: http://www.club-der-progressiven.de/

 

Priscilla D’Angelo 
Mi chiamo Priscilla, ho 25 anni e vivo in provincia di Vicenza (anche se il mio cuore è pugliese!). Laureata in scienze dell’educazione, ho come aspirazione quella di garantire autonomia e benessere personale alle persone aventi disabilità. Sin da piccola desideravo anche diventare scrittrice, e grazie all’aiuto di un bibliotecario mi sono cimentata, da pochi anni, nelle recensioni e nella produzione di brevi racconti horror. La lettura mi permette di esplorare e di fantasticare su nuovi mondi. Come sostiene Stephen King, la mia musa ispiratrice, “i libri sono portatori di magia”!


Roberto Forconi

Parzialmente Rob, non scremato ma pieno di quell’ecletticità che contraddistingue il mio modo di essere divoratore di cultura. Nasco in un nevoso Febbraio del secolo scorso, in uno scenario esterno che potrebbe ricordare il libro “Il ladro di Anime” di Fitzek, fortunatamente senza serial killer e manicomi. Cresco in un paesetto di provincia dell’Italia centrale in mezzo a i monti, tra boschi, corse in bicicletta con i ragazzi del quartiere, e avventure in case abbandonate.Seguo un percorso di studi che mi porta a studiare Cinema e Fotografia per poi sbalzarmi in un altro ambiente lavorativo. Faccio della mia vita un turbinio di esperienze e viaggi che mi portano ogni anno a visitare numerosi paesi e apprendere nuove culture. Amo l’arte, l’epoca vittoriana, la mitologia Nordica,i vampiri, le serie tv, il vino rosso, i fumetti, il basket e il cinema horror, e tante altre cose. Gli scrittori che mi hanno influenzato di più: H.P.Lovecraft, Stephen King, Neil Gaiman, Poe.

 

Sabrina De Bastiani
Sono Sabrina, zero matematica, tutte lettere..I miei genitori mi hanno trasmesso, sin da piccola, l’amore per i libri, attraverso le favole che mi leggevano, e da che ho imparato a leggere da sola non ho più smesso. Proprio mai, nonostante il tempo sia sempre meno. Mi affascinano le parole, le storie e le riflessioni che ne derivano. Credo che uno dei motivi che mi ha spinto a laurearmi in Lingue e letterature straniere sia stato proprio il desiderio di comunicare senza barriere. Penso che un libro sia bello, al di là del genere, della lunghezza e della complessità, non solo quando mi “lascia” qualcosa, ma soprattutto quando mi fa venire voglia di parlarne. So leggere, ma non so scrivere a freddo, per cui nei miei commenti lascio che a dire siano le emozioni.

 

Salvatore Argiolas
Ciao a tutti, mi chiamo Salvatore Argiolas, sono nato a Cagliari e ho 55 anni. Ho da sempre nutrito una passione particolare per la lettura e per il giallo, ma mi piace tantissimo anche la storia e ogni tipo di romanzo. Dedico un’oretta, ogni giorno, alla lettura e, spesso, alterno saggi a romanzi, non disdegnando anche i fumetti. Sono anche un grande appassionato di musica jazz e anche di cantautori italiani, due fra tutti Branduardi e Battiato. Il sottogenere di giallo che preferisco è quello classico all’inglese, ma leggo con grande piacere anche l’Hard Boiled e il thriller, mentre non amo proprio l’horror.

 

Salvatore Gusinu
Mi chiamo Salvatore e sono un bibliotecario! I libri sono la mia passione da quando ancora non sapevo leggere e scrivere. Ricordo, infatti, quando, ancora all’asilo, mi piaceva sfogliare le pagine dei libri che erano in casa e osservare, non solo le immagini, ma anche la fitta scrittura disposta nelle righe di ogni foglio. Da quando ho imparato a leggere non mi sono più fermato. il mio lavoro di bibliotecario mi porta a leggere, la gran parte delle volte senza nessun sacrificio,  di tutto. Per questo motivo posso dire di non avere dei “generi letterari preferiti”, ma, assai spesso, la lettura di un libro è strettamente collegata al periodo che sto vivendo. Negli ultimi anni, inaspettatamente, sono riuscito a coltivare l’aspetto delle “presentazioni di libri”: il parlare con gli autori credo che, dopo la lettura del libro, rappresenti uno degli aspetti più profondi per la sua comprensione. qualche anno fa ho realizzato la pagina instagram parolesulcomodino, uno spazio dove condividere le mie letture e i miei pensieri.

 

Sara Pisaneschi
Mi chiamo Sara, abito a Città di Castello e sono  un’infermiera di terapia intensiva. Amo tantissimo il mio lavoro, ma a volte è davvero dura, e meno male che ci sono i libri in cui potersi rifugiare! Ho iniziato a leggere nel momento in cui la maestra delle elementari, in seconda, ci ha fatto conoscere Gianni Rodari e le sue “favole al telefono”. Da lì non mi sono più fermata. Ogni momento è buono per leggere e non riesco a stare neanche un giorno lontana dai miei libri. Leggo un po’ di tutto, da sempre, con predilezione verso la narrativa americana, sudamericana (Cortázar in particolare) e tutta la letteratura contemporanea, italiana e non. Mi piace sottolineare, fermare le frasi che mi hanno colpita e scrivere ciò che una lettura suscita in me. Ogni libro è una nuova avventura da vivere.

 

Sara Zanferrari
Sara, 50 anni, due figli, un gatto, un sacco di lavori, una laurea in lingue, un diploma in psicomotricità relazionale. Sono giornalista pubblicista e collaboro con il quotidiano nazionale Il Gazzettino, ho lavorato part time come bibliotecaria, ora faccio ufficio stampa di un sindaco, presento scrittori e organizzo presentazioni ed eventi culturali. Scrivo poesie e questo è il mio blog: poesiedisaraz.wordpress. A ottobre 2019 ho pubblicato la mia prima silloge: “Né arrivo né partenza” per l’editore Liberodiscrivere. Amo leggere, ci ho perso gli occhi fin da bambina, e amo soprattutto contagiare gli altri con la lettura, riuscire a trasmettere il desiderio di leggere, perciò adoro parlare di libri a e cerco di trovare il tempo di scrivere qualche recensione che possa entusiasmare altri con questa mia passione.

 

Silvana Meloni
Sono nata e cresciuta a Cagliari, dove mi sono laureata in Giurisprudenza tanti anni fa, ho alle spalle una carriera di avvocato e di insegnante di diritto. Le mie passioni sono la lettura e la scrittura. Il coinvolgimento richiesto dalle occasioni di lavoro e la personale sensibilità, hanno favorito la mia naturale attenzione per i comportamenti sociali. La predilezione per gli intrighi e per il diritto ispira tutto ciò che leggo e che scrivo, sia ambientato ai nostri giorni che nel passato, perché è questo che colora le storie. Preferisco ambientare in Sardegna le avventure che racconto, ma le vicende dei miei libri son frutto di fantasia, nonostante i riferimenti storici, giuridici e di costume siano assolutamente reali. Il mio primo romanzo pubblicato risale al 2002 e da allora non ho mai smesso. Quanto alle letture, alterno i testi di saggistica con la narrativa, per la quale nutro un amore particolare. Amo la Sardegna, mi impegno per i diritti umani e delle donne, e nelle letture adoro il mistero, per cui le mie preferenze vanno ad autrici e autori di genere noir e giallo, tuttavia non disdegno i classici o i buoni prodotti di qualsiasi genere letterario.Il mio account Instagram:
https://www.instagram.com/silvameloni/

 

Stefania Ceteroni
Classe 1972, vivo nelle Marche con mio marito e i miei due figli, Greta ed Alessandro. Amo leggere e faccio di tutto pur di promuovere la lettura ogni volta che ne ho la possibilità: mi sono avvicinata alla lettura da adulta per via di una recensione che mi ha particolarmente entusiasmata ed incuriosità. Da quel momento non ho mai smesso di leggere, recensire e parlare del piacere della lettura con chiunque avesse un minimo di curiosità. Lettrice volontaria nelle scuole e nell’ospedale della mia provincia, amo dare la voce ai personaggi per appassionare anche i più piccoli. Sono un dipendente pubblico a tempo determinato, attiva nell’associazionismo, iscritta all’Ordine dei Giornalisti dal 1998, amo la fotografia e mi sto appassionando, da autodidatta, di grafica. Non disdegno nessun genere di lettura in particolare pur non andando molto d’accordo con i vampiri il trash, i fantasmi e il paranormal. Scrivo sui libri che leggo nel blog https://libri-stefania.blogspot.com/ che è attivo dal 2010.

 

Valentina Cavo
Mi chiamo Valentina, ho 32 anni e sono nata a Genova, anche se abito da qualche anno nella provincia di Roma. Ho sempre avuto una passione per la lettura, sin da bambina, iniziando con classici come Piccole Donne e Il Piccolo Principe, ma è stato dopo qualche anno, in età più adulta, che sono diventata una lettrice accanita ed insaziabile, appassionandomi, in particolar modo, ai romanzi di Ken Follett, Isabel Allende e Banana Yoshimoto. Leggo quasi tutti i generi, dato che trovo la lettura uno splendido modo per viaggiare tra luoghi ed epoche diverse e distanti tra loro… ed incontrare una varietà infinita di personaggi che hanno sempre da insegnarmi qualcosa di nuovo. E qui non mi fermo: mi piace approcciarmi a scrittori di cui non ho ancora letto nulla per imparare a conoscere ed espandere i miei orizzonti.