Delitto sul lago




Recensione di Cristina Bruno


 

Autore: Dario Sardelli

Editore: Einaudi

Collana: Stile Libero Big

Genere: poliziesco

Pagine: 288

Anno di pubblicazione: 2022

 

 

 

 

Sinossi. Quando d’estate il sole incendia le strade di Roma, anche pensare diventa difficile. Ma non per il vicequestore Piersanti Spina, che il caldo, come il freddo, non lo sente proprio. Il suo problema è un altro: c’è un cadavere dentro un lago. Una mattina di luglio, in uno sconosciuto specchio d’acqua alla periferia est della capitale, viene trovato il corpo senza vita di Valerio Campi. L’uomo, cinquantacinque anni, era stato titolare di un bar che poi aveva venduto. Non doveva averne ricavato molto, perché era sempre al verde; inoltre di recente qualcuno lo aveva minacciato. Tutto fa supporre che fosse finito nelle mani degli strozzini. Eppure Spina non è convinto, e decide di scavare nel passato di Valerio, una scelta che rischia di cacciarlo nei guai…

 

Recensione

Il vicequestore di Tor Pignattara, Piersanti Spina, ha di fronte un nuovo caso. In un laghetto della periferia romana, affidato alla gestione di volontari, viene ritrovato un cadavere. Si tratta di Valerio Campi, un uomo di mezza età in gravi difficoltà finanziarie.

La prima pista è quella dell’usura, ma il caso si complica quando i cadaveri raddoppiano… Anche Marco De Leo infatti viene ritrovato nello stesso laghetto. Qual è il tratto che unisce le vite dei due morti assassinati? Chi è davvero Valerio Campi? Qual è il ruolo dell’ex senatore Bottari? Sono tante le domande a cui Spina dovrà rispondere e tra colpi di scena e interrogatori la verità lentamente si fa strada. Una verità amara e sorprendente.

Dopo Il venditore di rose ritroviamo Spina alle prese con una nuova indagine romana. Spina è un personaggio complesso, dalla vita sentimentale difficile, stretto tra un amore lontano, Patrizia, e una ex che non gli è indifferente, Anna. Difficile è anche il suo rapporto con il padre Giuseppe che lo ha abbandonato da piccolo per fuggire con l’amante. Le mail e le rare telefonate che si scambiano sono fredde e formali, appesantite dal non detto, da silenzi e incomprensioni che durano da troppi anni.

La malattia di cui soffre è poi davvero insolita: Piersanti è insensibile al dolore e a qualsiasi stimolo fisico come il freddo o il caldo, gli odori o i sapori. E così in una torrida estate della capitale è l’unico che riesce a sopravvivere senza sudare e andare in affanno per la calura. Qualcuno lo vede come un vantaggio, altri come una bizzarria della Natura, per Spina è un disagio che gli impedisce di vivere appieno la vita. Solo ricorrendo a farmaci può, per brevissimo tempo, sentirsi eguale agli altri, recuperando una parvenza di normalità e gustando attimi di fragranze e di sensazioni.

La sua squadra, affiatata, ha una composizione regionale variegata, mille accenti diversi la caratterizzano e rendono riconoscibili le varie voci: veneto, emiliano, siciliano.

Anche i personaggi di contorno sono ben delineati come il medico legale Rella che si diverte a giocare sul nome di Spina chiamandolo Lisca, o il questore Barletta eternamente preoccupato della carriera.

La città in cui si muove Spina è una Roma multiforme, che spazia dai quartieri popolari della periferia al centro benestante, dal salottiero all’impegnato, dal serio al frivolo, con il mondo politico che inesorabilmente si affaccia invadente a tutte le finestre.

Ma quel che colpisce di più il vicequestore è la scoperta in una bottiglieria, davvero particolare, del biliardino a perdere, dove i gol anziché farli bisogna prenderli, perché come spiega il titolare:

in una società che punta alla vittoria, lottare per perdere è la più bella forma d’insurrezione.


Una lettura leggera e gradevole, tra ironia e passeggiate nella città eterna.

 

A cura di Cristina Bruno

https://www.cristinabruno.it/

 

Dario Sardelli


è nato in Puglia nel 1985 e vive a Roma dove lavora come sceneggiatore e autore televisivo. Ha collaborato ad alcuni dei più importanti programmi di intrattenimento e satira degli ultimi anni. Per Einaudi ha pubblicato due romanzi con protagonista il vicequestore Piersanti Spina, Il venditore di rose (2021) e Delitto sul lago (2022).

 

Acquista su Amazon.it: