Gli avversari




GLI AVVERSARI


Autore: John Grisham

Traduzione: Luca Fusari e Sara Prencipe

Editore: Mondadori

Genere: Narrativa

Pagine: 300

Anno di pubblicazione: 2022

 

 

 

Sinossi. Un ex avvocato in fuga, un condannato a morte a un passo dalla fine e due fratelli rivali eredi di un famoso studio legale sono i protagonisti di tre storie tra le migliori che John Grisham abbia mai raccontato, riunite in questa che è la sua prima raccolta di novelle in cui si alternano con efficacia suspense, emozione e divertimento. In Ritorno a casa, l’avvocato Jake Brigance – già protagonista de Il momento di uccidere, L’ombra del sicomoro e Il tempo della clemenza – viene contattato da un vecchio amico, Mack Stafford, ex collega a Clanton, che chiede il suo aiuto. Tre anni prima Mack è fuggito dalla Ford County senza lasciare tracce con i soldi dei suoi clienti dopo aver dichiarato fallimento e divorziato dalla moglie, abbandonando le sue due figlie. Ora desidera ritornare a casa, ma le cose non vanno come aveva previsto. In Luna di fragola, Cody Wallace, un condannato a morte di soli ventinove anni, di cui quattordici passati nel braccio della morte, è in attesa della sua esecuzione. Mancano soltanto tre ore, il suo avvocato non può salvarlo e la richiesta di clemenza non viene accolta dal governatore. Mentre il tempo sta per scadere Cody riceve una visita inaspettata ed esprime un ultimo, straziante desiderio. Gli avversari sono i due fratelli Kirk e Rusty Malloy, avvocati di successo che hanno ereditato un importante e prosperoso studio legale fondato dal padre, da tempo in prigione per aver ucciso la moglie. Kirk e Rusty si detestano e si parlano solo quando è strettamente necessario e, pur condividendo l’ufficio, fanno di tutto per evitarsi. Gli affari iniziano ad andare male e tutto il peso ricade su Diantha Bradshaw, l’unica persona di cui i due soci si fidano. Diantha deve decidere se salvarli o, per la prima volta nella sua carriera, salvare se stessa.

 

Recensione di Giulia Manna

Gli avversari di John Grisham è una raccolta di novelle di genere legal thriller, il genere di cui  è il re indiscusso.

Non ha bisogno di presentazione, tutti conosciamo questo autore dei record che tanto abbiamo amato e che è presente da quasi quarant’anni nelle librerie vendendo oltre 200 milioni di libri in tutto i mondo. I suoi lavori più brillanti sono stati anche riportati nel grande schermo.

Seguo questo autore con passione da quando ero una ragazzina ed al mare aspettavo gli amichetti per giocare coccolata dalle sue letture ricche di suspence. Ancora oggi non smette di deludermi, regalandomi piacevoli momenti. Gli avversari sono tre novelle che racchiudono racconti ambientati tutti negli anni 80 e 90.

Ritorno a casa apre l’antologia con una storia di appropriazione indebita. Torniamo nell’immaginaria Ford County e ritroviamo Jake Brigance, protagonista de Il momento di uccidere, Il tempo della clemenza e L’ombra del sicomoro. I miei libri preferiti di Grisham. Jake riceve la lettera di un suo amico, Mack Stafford, un ex avvocato che tre anni prima aveva chiuso in fretta il suo studio legale, firmato il divorzio ed era sparito nel nulla. La sua scomparsa aveva alimentato i pettegolezzi della piccola cittadina di Clanton. Si diceva che avesse ripulito i conti dei suoi clienti e si fosse rifugiato in un paradiso fiscale. Mack vuole tornare a casa per rivedere le figlie e fare ammenda, ma sarà davvero così e come reagiranno i suoi famigliari?

Luna di fragola è la novella che mi ha straziato l’anima, ma è anche un racconto di denuncia sulla pena capitale. Non è un mistero che l’autore, da sempre contrario alla pena di morte, abbia più volte usato il braccio della morte come ambientazione dei suoi romanzi. Conosciamo Cody Wallace, ventinove anni, da quattordici rinchiuso in un carcere di massima sicurezza, a poche ore dalla sua esecuzione. Cody è il detenuto più giovane mai condannato, la sua è una storia pregna di dolore: cresciuto per strada e costretto a rubare per sopravvivere, si ritrova implicato in un omicidio di cui non è l’esecutore materiale. A poco servono le richieste dell’avvocato per ottenere la grazia, Cody deve morire. I libri sono stati la sua unica compagnia nei lunghi anni di detenzione.

Gli avversari chiude l’antologia di novelle e dà anche il titolo al libro. Kirk e Rusty Malloy sono due avvocati di successo che ereditano lo studio legale del padre, un tempo prospero e fiorente, dopo che il genitore è finito in carcere per aver assassinato la moglie. Da sempre in disaccordo su tutto, i due fratelli non hanno mai trovato un terremo comune di dialogo, ma sono costretti a farlo per salvare lo studio legale. Ambizione e corruzione sono il filo conduttore della novella.

La prima novella è quella che ci lascia troppo presto, la seconda la più riflessiva e dolorosa, mentre l’ultima quella che mi è piaciuta meno delle tre.

Non è il John Grisham dei grandi capolavori, ma è comunque il piacevole John Grisham che ci fa passare ore attaccati ai suoi racconti senza che ce ne accorgiamo. E poi è tempo di relax, vacanze e mare, quindi consiglio vivamente questa lettura anche se il finale scelto dall’autore mi ha lasciata un po’ amareggiata. Leggetelo che poi ne parliamo!

 

Acquista su Amazon.it:

 

John Grisham


è  autore di trentotto romanzi, un saggio, una raccolta di racconti e sette romanzi per ragazzi tutti bestseller editi dalla Mondadori, molti dei quali diventati film di grande successo. Le sue opere sono tradotte in quarantacinque lingue. Vive in Virginia, Mississippi.