La casa delle voci




Recensione di Fiorella Carta


Autore: Donato Carrisi

Genere: Thriller

Pagine: 400

Editore: Longanesi

Anno: 2019

 

 

 

 

Sinossi. Gli estranei sono il pericolo. Fidati soltanto di mamma e papà. Pietro Gerber non è uno psicologo come gli altri. La sua specializzazione è l’ipnosi e i suoi pazienti hanno una cosa in comune: sono bambini. Spesso protagonisti di eventi drammatici o in possesso di informazioni importanti sepolte nella loro fragile memoria, di cui la polizia si serve per le indagini. Pietro è il migliore di tutta Firenze, dove è conosciuto come l’addormentatore di bambini. Ma quando riceve una telefonata dall’altro capo del mondo da parte di una collega australiana che gli raccomanda una paziente, Pietro reagisce con perplessità e diffidenza. Perché Hanna Hall è un’adulta. Hanna è tormentata da un ricordo vivido, ma che potrebbe non essere reale: un omicidio. E per capire se quel frammento di memoria corrisponde alla verità o è un’illusione, ha un disperato bisogno di Pietro Gerber. Hanna è un’adulta oggi, ma quel ricordo risale alla sua infanzia. E Pietro dovrà aiutarla a far riemergere la bambina che è ancora dentro di lei. Una bambina dai molti nomi, tenuta sempre lontana dagli estranei e che, con la sua famiglia, viveva felice in un luogo incantato: la «casa delle voci». Quella bambina, a dieci anni, ha assistito a un omicidio. O forse non ha semplicemente visto. Forse l’assassina è proprio lei.

 

Recensione

Lo chiamano l’addormentatore di bambini,  Pietro Gerber, lui che riesce a liberarli da un inconscio pieno di incubi che galleggiano fra immaginazione e realtà.

Questa volta però avrà a che fare con un adulto, perché la nostra sostanza è una cesta piena di ricordi, sparpagliati alla rinfusa e spesso abbiamo necessità di rimettere ordine, per non soffocare nella paura di andare avanti.

Così Hanna si rivolge a Pietro, nella speranza che l’ ipnosi risolva il dubbio che trascina con sé fin dall’infanzia: è stata lei a uccidere suo fratello Ado?

Questo è solo l’inizio, lo scorrere della storia è magnetico, il rivelarsi di ogni anima coinvolta è sconvolgente.
Hanna non è una paziente come le altre, è un guscio adulto che racconta di una bambina dalla vita nomade, una bambina speciale, nascosta al mondo, rinchiusa nelle regole ferree imposte da genitori in perenne fuga: ma da chi? Da cosa?

L’arrivo di Hanna nella vita di Pietro non sarà senza conseguenze. Il caso assorbe fin troppo il suo tempo e i suoi pensieri, insieme al ricordo del padre, suo collega, che in punto di morte ha lasciato a Pietro un peso non indifferente, un messaggio d’ addio scomodo.

Carrisi è tornato insieme alla sua innata capacità di intimorire, di rendere il buio fastidioso, con quel pizzicore al collo per cui devi per forza voltarti per avere la certezza di non avere compagnie oscure alle spalle.

Come sempre sono arrivata alle mie conclusioni che cambiavano man mano che andavo avanti con la lettura; come sempre ho sbagliato, ho sottovalutato la capacità di raccontare di un autore sorprendente, che stimo da tempi non sospetti e che anche questa volta ci regala un thriller che divora il tuo tempo, aneli la fine, per capire, sciogliere i nodi.

Ti restano una scia di riflessioni da fare: sull’ ipnosi, sull’animo umano così intricato, così inquietante a volte da sfogliare, analizzare.

Chissà se siamo pronti a risvegliarci…

 

 

 

 

Donato Carrisi


Donato Carrisi è nato nel 1973 a Martina Franca e vive a Roma. Dopo aver studiato giurisprudenza, si è specializzato in criminologia e scienza del comportamento. È regista oltre che sceneggiatore di serie televisive e per il cinema. È una firma del Corriere della Sera ed è l’autore dei romanzi bestseller internazionali (tutti pubblicati da Longanesi) Il suggeritore, Il tribunale delle anime,La donna dei fiori di carta, L’ipotesi del male, Il cacciatore del buio, Il maestro delle ombre, L’uomo del labirinto, La ragazza nella nebbia, dal quale ha tratto il film omonimo con cui ha vinto il David di Donatello per il miglior regista esordiente, Il gioco del suggeritore. In uscita nell’autunno 2019 il film diretto da Donato Carrisi e tratto da L’uomo del labirinto.

 

Acquista su Amazon.it: