Speciale. Super esclusiva thrillernord!




Dall’ 11 ottobre 2019 in libreria

La forma del buio

  SCARICA LA SCHEDA La forma del buio


 

La forma del buio, secondo capitolo della trilogia best seller di Mirko Zilahy, uscito nel 2017 per Longanesi, diventa un fumetto. Arricchito da elementi inediti che lasceranno il lettore a bocca aperta, La forma del buio inaugura Tempesta, la prima collana interamente dedicata al Graphic Thriller.

 

Tavola (5/8) in esclusiva per thrillernord

Targata Round Robin e curata da Mirko Zilahy, Tempesta raccoglie l’eredità del best seller di genere per fonderla con la tradizione italiana del fumetto mystery.

Nata dall’idea visionaria di Mirko Zilahy, La forma del buio narra la storia dello Scultore, il killer che trasforma i corpi in macabre opere d’arte. I grandi parchi e i musei di Roma divengono il palcoscenico per Scilla, Lamia e il Minotauro, mostri mitologici costruiti con la carne e le ossa delle sue vittime.

 

Tavola (12/15) in esclusiva per thrillernord

 

In una corsa contro il tempo, il commissario profiler Enrico Mancini e la sua squadra scendono nelle viscere di una Roma oscura per fermare lo Scultore, ancora a caccia di corpi da plasmare. Ma Mancini sa che per mettersi a caccia di un incubo occorre un altro incubo. Occorre riesumare i fantasmi del passato, per quanto doloroso possa essere.

La forma del buio sarà in libreria l’11 ottobre 2019, disegnato da Domenico Esposito, illustratore de Il buio. La lunga notte di Stefano Cucchi. La seconda uscita di Tempesta, nella primavera 2020, sarà Milano a Mano armata di Romano De Marco.

 

Tavola (18/19) in esclusiva per thrillernord

 

La collana sarà presentata in anteprima al Romics 2019, domenica 6 ottobre alle 12,40. Parteciperanno al panel, Mirko Zilahy, Romano De Marco e Francesca Bertuzzi; i fumettisti Domenico Esposito e Mario Schiano; lo sceneggiatore, Emanuele Bissattini e Luigi Politano di Round Robin editrice.

 

 

 

 

 

Mirko Zilahy L’autore


è nato a Roma nel 1974. Laureato in Lingue e Letterature Straniere, ha conseguito un PhD in Italian presso il Trinity College di Dublino dove ha insegnato Lingua e Letteratura italiana. È cultore di Lingua e Letteratura inglese presso l’Università per Stranieri di Perugia. Ha pubblicato saggi su autori irlandesi e interventi su scrittori italiani contemporanei. È traduttore letterario dall’inglese (Fazi, Nutrimenti, Rizzoli, minimum fax, Longanesi), editor e consulente editoriale. Nel 2014 ha tradotto Il Cardellino di Donna Tartt per Rizzoli. Il suo romanzo d’esordio È Così Che Si Uccide, primo di una trilogia, è uscito nel gennaio 2016 in Italia, ed è stato pubblicato in Germania, Spagna, Olanda, in Francia, in Repubblica Ceca e in Grecia. È in corso di traduzione in Turchia. Ad aprile 2017 è stato pubblicato da Longanesi il seguito di È Così Che Si Uccide, La Forma del Buio. I diritti sono stati venduti in Germania, Olanda, Spagna e Repubblica Ceca. L’ultimo capito della trilogia dell’autore, Così Crudele è la Fine, è uscito per Longanesi nel maggio 2018.

 

 

 

ROUND ROBIN EDITRICE


La Round Robin nasce con l’obiettivo di coniugare narrativa di giovani autori emergenti e inchiesta giornalistica. Negli anni si consolida nell’ambito della saggistica, del giornalismo investigativo e del graphic journalism con titoli dal forte richiamo al sociale e alla lotta alle mafie. Tra le firme che oggi compongono il catalogo Round Robin, anche nomi del giornalismo italiano mainstream come Gianni Barbacetto (Il Fatto Quotidiano) e Giovanni Tizian (L’Espresso). Molte le pubblicazioni degli ultimi anni in cui spiccano autori della grande letteratura italiana, da Andrea Camilleri al premio Nobel, Dario Fo, che hanno collaborato e contribuito ad alcune pubblicazioni (“Antonino Caponnetto, non è finito tutto” e “Sulla cattiva strada, seguendo Don Gallo”). Rinomati i premi assegnati alla casa editrice, tra cui il Premio Giancarlo Siani, il Premio Andrea Pazienza e la candidatura per quattro volte al Premio Strega, con “La guerra è finita”, “Orientalia”, “Atlas” e “Hostia. L’innocenza del male”.

 

 

Ufficio Stampa Round Robin

[email protected]