La libreria dei gatti neri




 La libreria dei gatti neri

di Piergiorgio Pulixi

Marsilio, 2023

Giallo, pag.208

Sinossi. Pulixi firma un giallo pieno di suspense e ironia che parla di libri e omaggia i classici del mystery, rendendo i lettori i veri protagonisti di questa storia.

«Un pensionato malinconico, un frate fin troppo vivace, un’ottantenne fissata con i serial killer, una ragazzina che si veste dark e sogna di uccidere qualcuno e un libraio sull’orlo del fallimento. È davvero questa la combriccola di investigatori a cui vuoi affidare la tua indagine?»

Grande appassionato di gialli, Marzio Montecristo ha aperto da qualche anno nel centro di Cagliari una piccola libreria specializzata in romanzi polizieschi. Il nome della libreria, Les Chats Noirs, è un omaggio ai due gatti neri che un giorno si sono presentati in negozio e non se ne sono più andati, da lui soprannominati Miss Marple e Poirot. Nonostante il brutto carattere del proprietario, la libreria è molto frequentata, ed è Patricia, la giovane collaboratrice di Montecristo, di origini eritree, a salvare i clienti dalle sfuriate del titolare. La libreria ha anche un gruppo di lettura, “gli investigatori del martedì”, un manipolo di super esperti di gialli che si riuniscono dopo la chiusura per discettare del romanzo della settimana. È una banda mal assembrata ma molto unita, di cui Marzio è diventato l’anima, suo malgrado. Un anno prima il gruppo si è dimostrato capace di aiutare una vecchia amica di Montecristo a risolvere un vero caso da tutti considerato senza speranza. Ora la sovrintendente Angela Dimase torna a chiedere la loro collaborazione per un’indagine che le sta togliendo il sonno: un uomo incappucciato si è presentato a casa di una famiglia, ha immobilizzato due coniugi e il loro figlioletto e ha intimato all’uomo di scegliere chi doveva morire tra la moglie e il figlio; se non avesse deciso entro un minuto, li avrebbe uccisi tutti e due. Il sadico killer viene presto soprannominato «l’assassino delle clessidre», visto che sulla scena del crimine ne lascia sempre una. Riusciranno gli improbabili “investigatori del martedì” a sbrogliare anche questo caso, intricato quanto agghiacciante, permettendo alla polizia di fermare il feroce assassino prima che colpisca di nuovo?


La libreria dei gatti neri

A cura di Sara Zanferrari


 Recensione di Sara Zanferrari

Piergiorgio Pulixi torna in libreria e lo fa stavolta con un giallo classico. Niente Vito Strega, Eva Croce, Mara Rais, niente killer o serial killer, anzi no… in verità “La libreria dei gatti neri” comincia proprio con quella che sembra in tutto e per tutto l’opera di un serial killer. Se si tratti davvero di questo, però, sarà compito degli investigatori, naturalmente, scoprirlo. 

La scena è agghiacciante: un uomo incappucciato si presenta a casa di una famiglia appena dopo la festina di compleanno del piccolo, narcotizza e immobilizza madre, padre e figlio, e quando si risvegliano costringe l’uomo a scegliere chi debba morire fra moglie e bambino. Un minuto di clessidra per decidere, pena l’uccisione di ambedue. Naturalmente questo non sarà l’unico delitto, ed ecco perché si pensa che si tratti di un killer seriale, che come “marchio di fabbrica”, fra l’altro, lascia la clessidra come dono sulla scena del crimine. 

A dover indagare l’ispettore Flavio Caruso e la sovrintendente Angela Dimase della squadra Mobile di Cagliari, i quali andranno a chiedere l’aiuto di una persona molto particolare: Marzio Montecristo, esperto di romanzi polizieschi, ex maestro, libraio proprietario di una piccola libreria specializzata in romanzi polizieschi nel centro della città. Le Chats Noir è il nome della libreria, in omaggio a due gatti neri, ribattezzati Miss Marple e Poirot, che hanno preso un dì dimora nel negozio. 

Un aiuto per un colloquio inizialmente viene chiesto a Montecristo, ma ben presto, soprattutto per l’esigenza di arrivare sulle tracce del criminale prima che continui a colpire, la richiesta verrà ampliata ed estesa ad un gruppo alquanto singolare. In libreria, infatti, si riunisce un piccolo gruppo di lettura, rinominati da Marzio stesso “gli investigatori del martedì”, quattro esperti lettori di gialli che al martedì, appunto, si riuniscono dopo l’orario di apertura del negozio per discutere del romanzo della settimana. Quattro ‘sopravvissuti’ da un gruppo che un tempo era stato molto più esteso, che però si è assottigliato, limitandosi infine a loro quattro: un frate, un pensionato, una ragazza dark, una vecchia signora amante dei thriller sanguinari. Uno sparuto gruppo ma molto affiatato, che un anno prima era stato persino in grado di aiutare Dimase, vecchia amica del libraio, a risolvere un cold case.

Riusciranno anche stavolta i nostri investigatori del martedì ad aiutare le forze dell’ordine nel risolvere un caso tutt’altro che freddo?

Fra citazioni letterarie e omaggi a famosi e amati autori di giallo come Agatha Christie, Simenon, Edgar Allan Poe, Conan Doyle, Michael Connelly e tanti altri, i nostri si impegneranno a dipanare la matassa sotto la direzione del libraio.

La storia vi strapperà sicuramente molti sorrisi, vi richiamerà alla mente classici che probabilmente avrete letto o di cui in ogni caso avrete sentito parlare, andrete alla ricerca voi stessi dei rimandi e dei sassolini che Pulixi ha seminato nelle pagine.

Io personalmente ho sorriso agli “Investigatori del martedì” che subito mi hanno riportato alla “Signora del martedì”, romanzo che più ho amato dello scrittore Massimo Carlotto, senza citare il libraio di Cagliari e tanto altro…

Suspense, divertimento, ironia, ma anche dolcezza e cura: ce n’è per tutti i gusti, ma soprattutto “La libreria dei gatti neri” è un must per gli appassionati del giallo classico, a cui auguro dunque ‘Buona lettura!’

Acquista su Amazon.it: 


Piergiorgio Pulixi

classe 1982) ha compiuto gli studi classici e, dopo un periodo trascorso a Londra, vive a Milano. Fa parte del collettivo di scrittura Mama Sabot creato da Massimo Carlotto, di cui è allievo. Ha pubblicato Perdas de Fogu (Edizioni E/O 2008), L’albero dei Microchip (Edizioni Ambiente 2009), Donne a perdere (Edizioni E/O 2010), la serie poliziesca iniziata con Una brutta storia (Edizioni E/O 2012) e La notte delle pantere (Edizioni E/O 2014), Il canto degli innocenti” (Edizioni E/O 2015) e La scelta del buio (Edizioni E/O 2017) Con Rizzoli ha pubblicato Lo stupore della notte (2018), L’isola delle anime (2019), Un colpo al cuore (2021), La settima luna (2022). Sempre nel 2022 sempre con Rizzoli ha pubblicato il romanzo young adult Il mistero dei bambini d’ombra. Ha vinto numerosi premi tra cui il Premio Scerbanenco 2019 per il miglior noir dell’anno. È considerato uno dei maggiori esponenti della nuova generazione di scrittori di noir e thriller. I suoi romanzi sono tradotti in Francia, Spagna, Germania, Austria, Svizzera.

A cura di Sara Zanferrari

 poesiedisaraz.wordpress