Cari Mora




Recensione di Giulia Bocchio


Autore: Thomas Harris

Traduzione: Luca Fusari e Sara Prencipe

Editore: Mondadori

Genere: Thriller

Pagine: 235

Anno di pubblicazione: 2019

 

 

 

 

 

 

 

Sinossi. Venticinque milioni di dollari in lingotti d’oro appartenuti a Pablo Escobar sono sepolti in una grande e misteriosa villa nella baia di Miami Beach. Il bottino fa gola a molti, gente senza scrupoli che tiene d’occhio la casa. Primo tra tutti Hans-Peter Schneider, un uomo perverso e pericoloso che vive delle fantasie malate di altri uomini ricchi. Cari Mora è una ragazza colombiana di venticinque anni con un passato drammatico, scampata alla violenza del suo paese. È l’unica persona ad aver accettato di fare la custode di quella villa; la sola a non temere le voci inquietanti che circolano su quel luogo. Bella e coraggiosa, è la preda perfetta per Hans-Peter, che nel frattempo ha affittato la villa per cercare di mettere le mani sul tesoro di Escobar. E sulla ragazza. Ma Cari Mora ha doti sorprendenti, un’intelligenza fuori dal comune e innanzitutto è una sopravvissuta.

 

 

Recensione

Creare un personaggio come Hannibal Lecter dev’essere un’azione psicofisica non da poco, quindi rimango ben lontana dal giudicare i 13 anni di silenzio letterario di Harris.

Più snello e avventuroso questo libro si legge velocemente e in modo piacevole.

Le ambientazioni, che variano dalla costa della Florida all’America del sud, sono descritte efficacemente al punto da sentirsi trasportati in quei luoghi, percependone colori e clima.

I personaggi sono tanti (rispetto alla mole del libro) ed eterogenei. Protagonista ed eroina della storia è la giovane Caridad, sopravvissuta alle FARC, che hanno contribuito a temprare il suo carattere lasciando un segno indelebile nel suo essere e rendendola una delle Wonder Woman non più così rare nelle avventure degli ultimi anni.

Più d’impatto ma meno interessante il villain, Hans-Peter Schneider, macabro e spietato; eccessivamente stereotipato e lontano dalla finezza che ha caratterizzato Hannibal è un antagonista contornato da altrettanti elementi tendenti allo splatter, opinabili ma di grande utilità per la visualizzazione del racconto.

Se a questo aggiungiamo le attualissime tematiche sull’ambiente, sull’immigrazione e sulla criminalità organizzata, inserite senza forzare la leggerezza che incornicia tutto il lavoro, lo trovo un testo rivolto anche e soprattutto ad un pubblico giovane o a chi è ancora indeciso su quale libro portarsi in vacanza.

 

A cura di

Giulia Bocchio

labocchio_libri

Thomas Harris


Thomas Harris è autore di cinque romanzi ed è particolarmente conosciuto per il suo personaggio Hannibal Lecter. Da tutti i suoi libri sono stati tratti film, compreso Il silenzio degli innocenti, vincitore di ben 5 Oscar. Harris ha iniziato la sua carriera di scrittore occupandosi di crime negli Stati Uniti e in Messico ed è stato reporter e editor presso l’Associated Press a New York.

 

Acquista su Amazon.it: