Senza movente






( Recensione di Marianna Di Felice)


Autore: Flaminia P. Mancinelli

Editore: Newton Compton

Pagine: 320

Genere: Thriller

Anno di Pubblicazione: 2018

 

 

 

 

Sinossi:
Nicola Serra, ora capitano dei Carabinieri di Roma, è in Bretagna in vacanza, presso la famiglia della sua compagna Marion Calvé. Insieme vogliono visitare l’abbazia di Mont Saint-Michel e la Normandia, ma il loro programma è rivoluzionato dalla morte di Jeanud Modan, amico di Annie Danton, una zia di Marion. La donna ne è sconvolta: per lei è una tragedia molto sospetta.

A Roma, intanto, una grave circostanza complica ancora le vacanze di Nicola: nel suo appartamento muore per overdose una giovane donna che aveva una relazione con una collega di Serra, Sara Vittorini, che inizia a indagare sulla vicenda, per niente convinta sia stato un fatale incidente. La situazione precipita: in casa di Serra, vengono trovate delle dosi di cocaina ed eroina, e in Normandia scompare anche la zia Annie senza apparente motivo.

Entrambe le vicende sembrano sfuggire a un chiaro movente, sia per la gendarmerie francese, cui Nicola Serra offre il proprio aiuto, sia per il nucleo dei Carabinieri di Roma, dove i colleghi del capitano iniziano a temere per la sua posizione all’interno dell’Arma. Ma niente è quello che appare, e ai primi crimini ne seguono altri, feroci, in un crescendo avvincente…

 

Recensione:
Un capitano dei Carabinieri non rimane mai indifferente davanti ad un omicidio, che sia di sua competenza o che assista un collega all’estero. Il capitano Serra in vacanza con la fidanzata in Bretagna e poi in Normandia, si trova nel mezzo della scomparsa della zia della sua compagna. Naturalmente seguirà da vicino le ricerche e non potrà fare a meno di dare consigli al collega francese rischiando di offenderlo nel tentativo di suggerire procedure che avrebbe seguito in Italia.

Nel frattempo a Roma nel suo commissariato, il vice Vittorini, il maresciallo Lamanica e la dottoressa Onori del Racis tentano di seguire delle indagini provando a tenere nascosto un omicidio che potrebbe mettere in seria difficoltà la posizione del capitano Serra.

Cercano di non far trapelare nulla, ma il capitano Dalleri tenta di mettere i bastoni fra le ruote!

Alla base di questo comportamento ci sono l’invidia e l’egocentrismo di un uomo che ha visto spegnersi i riflettori sulla sua persona.

Ma ci sono anche un ricatto, il traffico di droga e la rabbia della sconfitta.

Nel frattempo in Francia si scoprono storie che fanno rabbrividire. Il passato ritorna a gran voce, si sentono le sue urla di violenza e di pazzia.

Chi vuole incastrare il capitano Serra e i suoi collaboratori?
E chi, in Francia, ha assassinato delle persone innocenti? Il nemico è più vicino di quanto si possa credere!  Le ombre diverranno visibili alla fine della storia.

Attraverso i salti da un luogo all’altro, tra Italia e Francia, per raccontare le due storie che scorrono parallele, ma che hanno in comune un personaggio che per lo più sembra uno spettatore delle vicende che lo vedono protagonista, il lettore è spinto a proseguire la lettura per capire finalmente chi si nasconde nell’ombra.
Una lettura che regala suspense, decisamente interessante.

 

 

 

Flaminia P. Mancinelli


È nata a Roma. Giornalista, appassionata di nuove tecnologie, con uno pseudonimo ha scritto La profezia della stella. Con la Newton Compton ha già pubblicato Inquietante delitto in Vaticano, che ha riscosso un notevole successo online. Senza movente è il nuovo romanzo sulle indagini di Nicola Serra.

 

 

A cura di Marianna Di Felice

marisullealidellafantasia.blogspot.it