Il cadavere nel bosco






il cadavere nel bosco stuart macbride

(Recensione di Katia Fortunato)


Il cadavere nel bosco (Le indagini del sergente McRae Vol. 10)

Autore: Stuart MacBride
Genere: Thriller
Pagine: 512
Data di pubblicazione: 2017
Casa editrice: Newton Compton

 

Il sergente Logan McRae è in una situazione complicata. Sono scomparse delle persone. Nessuna traccia, nessun riscatto. Le vittime sembrano svanite nel nulla, inghiottite dal gelo che attanaglia tutta la Scozia. Almeno finora, perché l’indagine sembra finalmente giunta a un punto di svolta. Un cadavere viene ritrovato nel bosco, nudo, le mani legate dietro la schiena, e un sacchetto dei rifiuti sulla testa. L’ispettore Steel, ex capo di Logan, guida la squadra del dipartimento di polizia di Aberdeen e, come sempre, si aspetta che McRae risolva il caso. Ma il nuovo sovrintendente dell’inchiesta vuole fare a modo suo, ed è deciso a rendere la vita difficile a McRae. Nel frattempo Wee Hamish Mowat, il capo della più potente banda criminale della città, muore, lasciando il territorio preda dei gruppi rivali. Si sta preparando una guerra e McRae ci si ritrova intrappolato proprio nel mezzo, che gli piaccia o no.

 

Grande MacBride! Lui mi piace tanto tanto. Ha un bello stile: fluido, accattivante, coinvolgente. Le situazioni da lui narrate sono ben costruite e i personaggi ben caratterizzati, ed è quindi comprensibile che piacciano ai lettori che apprezzano le storie verosimili, quelle che potrebbero essere vissute da persone normali.
Mi piace la Steel, la adoro! Con quel linguaggio scurrile e l’animo nobile e sensibile, mi fa impazzire. Devo capire se mi piace anche il sovrintendente. Sono sicura che la ritroverò nel prossimo libro perché non credo proprio che, dati gli sviluppi, lei possa uscire di scena così, come se nulla fosse.
Mi sono commossa per Sam, un epilogo così c’era da aspettarselo, ma che ci volete fare, ho l’animo sensibile e ci rimango male quando succedono certe cose. Ho iniziato a leggere MacBride con “Il collezionista di bambini”, praticamente il primo libro, e sono particolarmente affezionata a tutti i protagonisti.
Vedremo nel prossimo cosa ci aspetta. Io non vedo l’ora, anche perché voglio capire come si metteranno le cose tra Logan e il sovrintendente Harper… l’autore mi ha lasciata con l’acquolina in bocca. E poi vogliamo parlare della Steel? Devo ASSOLUTAMENTE sapere come finirà, ma che scherziamo!?

Stuart MacBride ha svolto molti lavori, da addetto alle pulizie a sviluppatore di applicazioni per l’industria del petrolio. La Newton Compton ha pubblicato in Italia i suoi thriller “Il collezionista di bambini” (Barry Award come miglior romanzo d’esordio), “Il cacciatore di ossa” e “La porta dell’inferno”, con protagonista il sergente Logan McRae. Nel 2013 Newton Compton ha pubblicato anche “Cartoline dall’inferno”, romanzo che ha per protagonista il detective Constable Ash Henderson, e “La stanza delle torture”. Stuart ha ricevuto nel 2007 il prestigioso premio CWA Dagger in the Library, per l’insieme delle sue opere, e nel 2008 l’ITV Crime Thriller Award come rivelazione dell’anno. Vive nel nord-est della Scozia con sua moglie Fiona. Il suo sito internet è: www.stuartmacbride.com

Acquista su Amazon.it