Anders De La Motte






L’AUTORE: Nato nel 1971, poliziotto a Stoccolma dal 1994 al 2002, diventa responsabile della sicurezza presso Dell, una volta trasferitosi a Copenaghen. Questa esperienza che lo porterà a viaggiare in Europa, in Medio Oriente e in Africa sarà ispirazione per i suoi romanzi. Nel 2010 pubblica il suo primo romanzo Il gioco (Elliot 2011) primo libro di una trilogia. Presso Mondadori è uscito MemoRandom (2017).

 

 

Di Anders De La Motte su thrillernord:

IL LIBRO – Il pubblico ministero Jesper Stenberg, in procinto di essere nominato ministro della Giustizia svedese, ha urgenza di chiudere la relazione con la sua giovane amante dalla pelle perfetta e bianchissima, e la chiude. Con un litigio violento, le urla, la porta che sbatte, la fretta di arrivare all’ascensore, di scendere al parcheggio sotterraneo e uscire con la sua costosa auto alla luce del sole, libero. Ma sulla salita della rampa accade quello che non doveva accadere: con uno schianto terrificante il corpo della ragazza gli sfonda il cofano. La sua amante Sophie si è buttata nel vuoto, centrandolo in pieno, uccidendosi. Stravolto, l’avvocato si guarda intorno, nessun testimone, nessuna telecamera, solo lui e il cadavere della ragazza. Lentamente fa retromarcia, parcheggia nel punto più buio del garage e fa una telefonata. Chiama un risolutore, uno che risolve i problemi. Anche il suo, dice lo sconosciuto.