Instinct




Recensione di Sara Ferri


Autore: James Patterson

Editore: Longanesi

Traduzione: A. Biavasco, V. Guani

Genere: thriller

Pagine: 318

Anno di pubblicazione: 2019

 

 

 

 

 

 

Sinossi. Il professor Dylan Reinhart, ex agente della CIA, è uno stimato docente della Ivy League nonché massima autorità in fatto di comportamento criminale. Ma quando una copia del suo bestseller sull’argomento viene rinvenuta sulla scena di un omicidio raccapricciante insieme a un messaggio minaccioso dell’assassino, la polizia inizia a pensare che qualcuno possa aver «preso appunti». Elizabeth Needham, brillante e determinata detective della polizia di New York responsabile del caso, recluta Dylan per assisterla nelle indagini e in particolare per decifrare il significato di un altro souvenir lasciato sulla scena: una carta da gioco. Ma la scia di sangue non sembra fermarsi: a ogni omicidio corrisponde una nuova carta. Così il professor Reinhart inizia a sospettare che le carte non siano una firma, ma piuttosto un punto di riferimento, un indizio del killer che punta direttamente alla prossima vittima. Mentre i titoli dei tabloid sull’assassino conosciuto come Il Mazziere spopolano in edicola, New York è in preda al panico. La polizia sembra perdere terreno e può puntare ormai solo su Dylan per dare la caccia a un serial killer letale e imprevedibile. E se, dopo essersi addentrato sempre più nella mente dell’assassino, dopo aver pensato davvero come un criminale, Dylan non riuscisse più a tornare indietro?

 

Recensione

Instinct è un libro essenziale, rapido, coinvolgente…e necessario.

Il rumore che fa la lama penetrando nella carne è così esaltante che a volte è impossibile resistere alla tentazione di ripetere quel gesto per sentirlo ancora

E questo è solo l’inizio di questo bellissimo romanzo!

Assolutamente necessario per essere consapevoli che alcuni scrittori possiedono una capacità esplosiva, tale da rendere un romanzo appagante oltre ogni immaginazione. Dotati di un’abilità narrativa difficile da emulare.

E non ci sono forzature, né costrizioni in questo romanzo. Tutto è raccontato nella semplicità del quotidiano, della vita di tutti i giorni che scorre come un fiume in piena e ci travolge. Con i suoi ostacoli, le sue divergenze, i suoi momenti di gioia…e anche quelli bui.

In questo thriller l’essere umano è descritto per quello che è…un miscuglio caleidoscopico di sensazioni, vizi e virtù. A volte così, incontriamo un giovane di buona famiglia che ama provare nuove droghe ogni notte, la donna che vive nei preconcetti e rifugge ogni tipo di deviazione da quella che considera la “normalità” o il docente gay che ama i bambini. Una normalità che non sembra toccare nemmeno i protagonisti.

Lo stesso Dylan, personaggio carismatico, capace di infondere simpatia sin dalle prime pagine…ma che dico, dalle prime righe del libro, ne è vittima inconsapevole. Dylan è un eclettico professore universitario che ama il proprio partner, si, ho detto bene. IL PROPRIO partner e che con lui vorrebbe creare una famiglia.

Vi avverto: se un docente dice di essere indifferente a quella droga per l’ego che è il silenzio che segue alla sua entrata in aula, è un bugiardo. È una sensazione inebriante.

Questo è Dylan, un personaggio che dentro di sé ne ha mille altri, alcuni del tutto inaspettati.

Instinct è un libro attuale e per questo, davvero meraviglioso, che solo chi sa amare la vita nelle sue mille sfaccettature e nella sua bizzarria, può apprezzare appieno.

Inoltre qui troviamo tutte le caratteristiche che denotano un ottimo thriller. Ogni dettaglio è congiunto a quello successivo in modo magistrale, senza lasciare buchi o lacune che il lettore deve colmare con la propria fantasia. Tutto quadra a pennello e questo è merito della capacità narrativa dell’autore.

Da tempo non leggevo un libro così coinvolgente. Dove i personaggi sono sì, carismatici e ammaliatori del lettore, ma senza risultare artefatti.

Ho letto libri in cui il detective della situazione è una donna dalle fattezze androgine, fin troppo mascolina nei modi, quasi da rendere fasullo il personaggio. O altri in cui i personaggi vivono di dialoghi irreali, che mal si prestano al racconto del quotidiano e dei suoi risvolti negativi, come ogni buon thriller dovrebbe fare.

Consiglio questo libro non solo a chi ama il genere thriller, ma anche a chi ama romanzi che abbiano un respiro ampio, che risultino e piacevoli e scorrevoli così, come una chiacchierata informale, tra amici, nel tavolino di un bar.

In una parola… stupendo!

 

A cura di

Sara Ferri

 

 

James Patterson 


James Patterson è uno dei più grandi fenomeni editoriali dei nostri giorni. Ha venduto oltre 375 milioni di copie, entrando nel Guinness dei primati come unico autore al mondo a occupare per 59 volte il primo posto della classifica del New York Times. È il creatore di personaggi famosissimi della narrativa di suspense come Alex Cross, il profiler cacciatore di serial killer, le «donne del club omicidi» e i ragazzi della serie di Maximum Ride. Da Instinct è stata tratta la fortunata serie andata in onda su Rai2.

 

Acquista su Amazon.it: