L’angelo nero






(Recensito da Anna Grippo)


 

Autore: Kjell Ola Dahl

Traduttore: G. Paterniti

Editore: Marsilio

Serie: I casi di Gunnarstranda e Frølich

Pagine: 382

Anno di pubblicazione: 2017

 

 

Norvegia, Oslo.

Ivan Killi, poliziotto in malattia, viene ritrovato ucciso in seguito ad una rissa che si è scatenata in un locale.

L’ispettore Gunnarstranda si trova così ad indagare sulla morte del collega, con il quale poco tempo prima aveva avuto un contenzioso.

Ma oltre a dover far luce sull’omicidio, deve vedersela con il muro eretto dai colleghi e dal suo superiore, che non gli hanno perdonato la denuncia che ha portato all’inchiesta disciplinare nei confronti di Ivan Killi, prima che venisse ucciso.

Molto presto però l’ispettore viene estromesso dall’indagine e affiancato al suo ex collega Frank Frølich nella sezione persone scomparse.

I due devono indagare sulla sparizione dell’avvocato Werner Welhaven.

A mano a mano che le indagini proseguono, Gunnarstranda si rende conto che le due indagini sono inevitabilmente intrecciate. Ma cosa unisce la scomparsa di un avvocato all’uccisione di un poliziotto in seguito ad una rissa?

 


 

È la prima volta che leggo un libro di questo autore e devo dire che sono rimasta molto soddisfatta: un ottimo intreccio, scrittura scorrevole, segreti e vendette, e un ispettore che non guarda in faccia a nessuno.

Pensa che sia giusto denunciare i comportamenti scorretti dei colleghi e va avanti per la sua strada, senza esitazioni.

E come tutte le persone che danno importanza all’onestà, dovrà fare i conti con l’odio della gente, in questo caso i colleghi, per aver fatto il proprio dovere.

Ho fatto invece un po’ fatica a capire Frank Frølich e certi suoi atteggiamenti nei confronti dell’ispettore, forse perché non avendo letto i precedenti volumi devo ancora entrare nel personaggio e capire il suo punto di vista.

Di solito quando un libro di una serie mi colpisce positivamente vado a leggere i precedenti, sarà sicuramente così anche per questa.

Se amate il thriller nordico non potete perdere questo romanzo.

Tra poliziotti corrotti, psicologhe non proprio limpide, ragazze problematiche e conti bancari i colpi di scena non mancano di certo.

 

KJELL OLA DAHL  SU THRILLERNORD 

Kjell Ola Dahl nasce il 4 febbraio 1958 a Gjøvik; figlio di un giornalista, ha studiato psicologia ed economia. Prima di dedicarsi alla scrittura ha lavorato in una scuola norvegese. Nel 1993 ha pubblicato il suo primo romanzo. Attualmente oltre ad essere uno scrittore è anche sceneggiatore.