Piergiorgio Pulixi




Piergiorgio Pulixi. Nato a Cagliari nel 1982, ha compiuto gli studi classici e, dopo un periodo trascorso a Londra, vive a Milano. Fa parte del collettivo di scrittura Mama Sabot creato da Massimo Carlotto, di cui è allievo. Insieme allo stesso Carlotto e ai Sabot ha pubblicato diversi titoli a partire da Perdas de Fogu (edizioni E/O 2008), per poi proseguire con L’albero di microchip (Edizioni Ambiente 2009), Un amore sporco (nel trittico Donne a perdere, Edizioni E/O 2010) e Padre nostro (Rizzoli, 2014). Nel 2009 inizia la saga poliziesca di Biagio Mazzeo con il noir Una brutta storia (2012) che proseguita con La notte delle pantere (2014) e Per sempre (2015). L’ultimo romanzo della quadrilogia è Prima di dirti addio (2016). La serie di Biagio Mazzeo è stata pubblicata da E/O e ha ricevuto diversi riconoscimenti. Del 2014 è il noir psicologico L’appuntamento (sempre per E/O), che viene salutato come «una piacevole conferma da parte di uno degli autori più interessanti in circolazione», anche per via della sfida narrativa dovuta al fatto di essere ambientato intorno a un tavolo di un ristorante e avere solo due personaggi. Il romanzo, tra l’altro, si aggiudica il Premio Prunola 2016. Nel 2015, sempre per i tipi di E/O, inizia la serie thriller I canti del male con il romanzo Il canto degli innocenti (Premio Franco Fedeli 2015 e Premio Grotte della Gurfa 2016) a cui segue, nel 2017, La scelta del buio. Protagonista di questa nuova serie è il commissario Vito Strega e nel progetto editoriale sono tredici i titoli previsti. Nel 2016 si è aggiudicato il Premio Serravalle Noir. Sempre nel 2016 scrive, con Massimo Carlotto, Lovers Hotel, la prima audioserie italiana diffusa sulla piattaforma Audible. Nel 2017 pubblica la sua prima antologia intitolata L’ira di Venere (CentoAutori Edizioni), una raccolta di racconti noir calati nella dimensione femminile per puntare il dito contro la piaga del femminicidio, un tema che Pulixi aveva già affrontato con il racconto Non sarà mai l’ultima pubblicato nell’antologia Nessuna più (2014), curata da Marilù Oliva per Elliot Edizioni. Nel 2018 pubblica per Rizzoli il thriller Lo stupore della notte, romanzo che sonda le paure di molti immaginando attacchi terroristici a Milano. Nel 2019, sempre per Rizzoli, pubblica il thriller L’isola delle anime, questa volta ambientato nella sua terra: la Sardegna. Piergiorgio Pulixi collabora con riviste e blog di settore come recensore; alcuni suoi racconti sono stati pubblicati su il manifesto, Left, Micromega, Narcomafie, come anche in diverse antologie. È stato scelto per rappresentare l’Italia al Crime Writers Festival 2016 a Nuova Delhi in India e al Deal Noir Festival 2016 nel Kent, in Inghilterra. È stato presidente, nonché uno dei fondatori, del Festival letterario Giallo al Centro di Rieti

Di Piergiorgio Pulixi su thrillernord:
Sinossi. Milano, 2017. Il commissario capo Rosa Lopez e l’ispettore Giulio Scalisi condividono due segreti. Il primo: un’inchiesta pericolosa e segreta chiamata “Milano Confidential”, che indaga i legami nascosti tra criminalità organizzata e alti apparati istituzionali. Il secondo: si amano…
Sinossi. Li chiamano cold case. Sono le inchieste senza soluzione, il veleno che corrompe il cuore e offusca la mente dei migliori detective. Quando vengono confinate alla sezione Delitti insoluti della questura di Cagliari, le ispettrici Mara Rais ed Eva Croce ancora non lo sanno quanto può essere crudele un’ossessione. In compenso hanno imparato quant’è dura la vita….

Sinossi. Se la incontri non la dimentichi, perché il commissario Rosa Lopez è pronta a sacrificare un ostaggio per riportare la situazione in parità. La ricordano ancora in Calabria, dove si è fatta le ossa nella guerra alle cosche. Non la dimenticano oggi, a Milano. Lettere minatorie e proiettili nella cassetta della posta sono il premio per una carriera che l’ha condotta ai vertici dell’Antiterrorismo…

 

Sinossi. Il commissario Vito Strega è rientrato in servizio operativo dopo che una commissione disciplinare interna lo ha reintegrato. Strega deve fare luce sul suicidio di un ispettore della Omicidi e nota da subito delle incongruenze. Conosceva la vittima, avevano condotto un’indagine insieme, anni prima. Non crede che il collega si sia suicidato e inizia a indagare alle spalle dei superiori…

 

Sinossi. Una serie di brutali omicidi perpetrati da adolescenti fra i dodici e i quindici anni sta mettendo in seria difficoltà la polizia. A indagare è il commissario Vito Strega, un brillante investigatore il cui lavoro è più una missione che un mestiere. Serve infatti un suo proprio ideale di giustizia più che le regole di procedura penale…

 

Sinossi. Venti racconti noir e drammatici sull’universo femminile e sull’erosione dell’animo umano che porta alcune delle protagoniste a scivolare nel baratro della follia, o sulla strada del crimine e della vendetta. Vittime e carnefici si confondono in un labirinto morale senza via d’uscita. Storie saccheggiate a piene mani dalla realtà e dalla cronaca…

 

Sinossi. Un bel locale, musica jazz in sottofondo, un uomo e una donna seduti al tavolo che dialogano: tutto sembrerebbe l’inizio di una storia romantica e invece è l’inizio di un gioco psicologico al massacro. Lui, l’io narrante,conduce il gioco, mente lei si trova in una condizione di inferiorità a causa di un debito contratto con la società di estorsori di cui lui fa parte..

 

 

Sinossi. “Una brutta storia …” troviamo diverse volte queste tre parole tra le pagine del libro. Le pronunciano tutti: vincitori e vinti, corrotti e integri, carnefici e vittime … insomma da qualsiasi parte la si guardi questa “storia” è “brutta”. Tutto ruota attorno al personaggio principale: l’ ispettore di polizia della sezione Narcotici Biagio Mazzeo…

 

Sinossi.Nulla è per sempre. A parte il rimpianto e la vendetta. Mazzeo è stato trascinato all’inferno dai suoi errori e dai suoi nemici e ora è rimasto solo. Anche i suoi uomini l’hanno abbandonato. Ma prima dell’addio c’è un conto che deve saldare. Vatslava Ivankov, la donna che gli ha portato via tutto, deve morire. Solo così il poliziotto potrà avere pace…