Thriller-Proust in Duplex: Livia Sambrotta e Fabio Girelli






Il “Questionario di Proust” in versione “intervista doppia”!
Livia Sambrotta  vs  Fabio Girelli
 


1. Il tratto principale del tuo carattere
Livia: Ottimismo, anche quando non c’è nulla da ridere
Fabio: Curiosità. Ma no dai, la verità è che sono un bastardo egocentrico.

2. Che genere di libri preferisci leggere
Livia: Quelli scritti bene e arditi, le nuove strade si aprono solo con dei pionieri
Fabio: Qualunque genere, basta che siano scritti bene

3. Che genere di libri preferisci scrivere
Livia: Storie noir e forti, quelle in cui i personaggi non ne escono mai indenni
Fabio: Thriller

4. Chi è il tuo eroe
Livia: Tutti coloro che agiscono in modo combattivo, ma senza prendersi troppo sul serio
Fabio: Han Solo

5. Lingua preferita
Livia: Silence is sexy
Fabio: Quenya

6. Viaggio più bello
Livia: Quello che non mi fa portare nulla con me, se parto leggera il viaggio non potrà che essere entusiasmante
Fabio: Polinesia

7. La cosa più importante che hai fatto nella tua vita
Livia: Scegliere una strada
Fabio: Mio figlio

8. Il tuo artista (attore, scrittore, pittore, o musicista…) preferito
Livia: Troppi, ma Don Winslow suona anche incredibilmente bene
Fabio: Borges

9. Sei un tipo sportivo?
Livia: Difficile, ma adoro fare yoga davanti all’oceano
Fabio: Ti pare?

10. Omicidio su carta preferito
Livia: I diabolici, noir francese di  Pierre Boileau e Beaulieu-sur-Mer, quale enigma più bello di un corpo che riprende vita?
Fabio: Il potere del cane: ammazzano uno imbevendo la sua maglietta nella benzina, dandole fuoco e poi strappandogliela. Lo fanno più volte, finché crepa

11. Romanzi o racconti
Livia: Romanzi, ma mentre lavoro al progetto dal grande respiro scrivo racconti
Fabio: Che mi piacciono? Anna Karenina, Lo straniero, Viaggio al termine della notte

12. L’incontro che ti ha cambiato la vita
Livia: Con un bicchiere in mano aver incontrato Francesco, il mio compagno, una chiacchierata in piena notte può diventare una meravigliosa deviazione senza ritorno
Fabio: La prima volta che ho visto mio figlio

13. Menabrea o Bellini
Livia: Menabrea, ma l’elenco potrebbe essere lungo
Fabio: Sono di Biella, nel biberon mi mettevano Menabrea

14. Se avessi qualche milione di euro
Livia: Penserei: che figata da oggi posso anche scrivere a Obama e dirgli la mia!
Fabio: Avrei qualche milione di amici in più

15. Metropoli o paesino sul mare
Livia: Possibilmente entrambi insieme, Singapore mon amour
Fabio: Sei mesi qui e sei mesi lì

16. Serie TV e film cult
Livia: Tra i due sicuramente scelgo un film, perché voglio una storia che abbia il suo finale senza doverlo rimandare continuamente e prendere tempo. Film cult Interstellar, ha raccontato i rapporti umani in modo inedito, ma se da film come Drive dovessero trarre una serie, potrei accettare di vederla
Fabio: Le serie tv mi danno in testa, non ho tempo di seguirle. Film: 8 e 1/2 (No, non è vero, ma questa risposta farà incazzare qualcuno, quindi me la gioco così)

17. Il tuo primo amore
Livia: Il sole che si infuoca sul mare
Fabio: Non era corrisposto

18. Cartone preferito
Livia: Coraline, un film di animazione tratto dal romanzo di Neil Gaiman, se l’avessero proiettato negli anni settanta molte persone avrebbero pensato che non era necessario drogarsi per fare un viaggio immaginifico così sorprendente
Fabio: La città incantata

19. La canzone da canticchiare sotto la doccia
Livia: Hey Jude, perché non è poi così difficile l’intonazione
Fabio: A mano a mano

20. Pizza, sushi o……
Livia: Se dico ramen, sono scorretta?
Fabio: Pizza al sushi. Sopraffina

21. Se non avessi fatto lo scrittore..
Livia: Avrei fatto la ballerina di Kan Kan
Fabio: Mi sarei divertito molto meno

22. Il tuo motto
Livia: Siamo qui, ora!
Fabio: Non chiederti se il bicchiere sia mezzo pieno o mezzo vuoto, pensa invece che hai spazio per altro vino

Livia Sambrotta su THRILLERNORD

 

Di Fabio Girelli