Un gioco di fantasmi




Recensione di Katia Fortunato


Autore: John Connolly

Editore: Fanucci

Traduzione: Stefano Bortolussi

Genere: Gialli

Pagine: 400

Anno di Pubblicazione: 2019

 

 

 

 

 

Sinossi. Mentre era sulle tracce di un pericoloso gangster del Rhode Island, il detective privato Jaycob Eklund sembra essere scomparso nel nulla. Edgar Ross, agente speciale dell’FBI, affida a Charlie ‘Bird’ Parker il difficile incarico di rintracciarlo. Ross ha le sue ragioni per voler trovare Eklund: quest’ultimo, infatti, stava indagando in modo quasi ossessivo su una serie di misteriosi omicidi e sparizioni, riconducibili a un gruppo noto come la Confraternita. La particolarità delle indagini di Eklund è che ciascuno dei casi seguiti sembrerebbe collegato a storie di fantasmi. Nel corso delle sue ricerche Parker si ritrova risucchiato nel pericoloso mondo della malavita, un mondo in cui la vecchia e spietata Madre governa un impero criminale in cui innocenti e colpevoli sono pedine in un terrificante gioco di fantasmi. In una frenetica corsa contro il tempo, spetta a Charlie Parker scoprire cosa si nasconda dietro quelle misteriose e inquietanti uccisioni. L’ennesima indagine al cardiopalma per l’agente speciale Charlie Parker. Una storia torva e indecifrabile, in cui ogni certezza sembra vacillare.

 

Recensione

Torna Parker, torna con i suoi inseparabili amici Angel e Louis e tra vicende personali e indagini commissionate dall’agente Ross, ci fa vivere un’avventura adrenalinica e piena di suspense.

Ormai lo sappiamo, il soprannaturale è una costante dei libri di Parker che ormai ci convive come fosse routine niente affatto strana e da fuori di testa. In questo libro, Connolly ha calcato un po’ più la mano con i morti e i fantasmi, portandoci in un mondo fatto di patti con i demoni, assassini per evitare il castigo eterno, mondi al limite e nascondigli ultraterreni, il tutto sapientemente scritto e intrecciato.

Le storie di Parker creano sempre più dipendenza e personalmente non vedo l’ora di leggere, freneticamente, ogni nuova avventura.

Mi chiedo sempre se sarà la volta buona, se Parker consegnerà la lista a Ross, se voglio che lo faccia, se Sam finalmente parlerà apertamente con suo padre dell’altra sua figlia morta, fantasma e custode.

Interessante è l’aggiunta di Rachel che sembra entrata anche lei nella spirale del paranormale. Insomma, quando mi aspetto e spero la fine, mi chiedo se poi riuscirò a stare senza tutto questo e allora, leggendo, esulto quando vedo Parker procrastinare e tenere la lista per sé, così sono sicura di poter passare ancora qualche ora nel mondo caotico, fuori dal normale e per certi versi eccitante, di Charlie Parker.

 

 

 

John Connolly


Nato a Dublino nel 1968, nella vita ha fatto di tutto, dal giornalista al barman, dall’ufficiale governativo al cameriere e al facchino da Harrods a Londra. Dopo aver studiato inglese al Trinity College di Dublino e giornalismo alla Dublin City University, ha lavorato per cinque anni come giornalista freelance per The Irish Times, con il quale collabora tuttora. Il suo primo romanzo, Anime morte, ha aperto la sua carriera di scrittore, che ha visto tutti i suoi libri successivi nelle classifiche dei bestseller del Sunday Times e del New York Times.

 

Acquista su Amazon.it: